Martina Napolitano

Dottore di ricerca in Slavistica presso l'Università di Udine, è direttrice editoriale di East Journal e scrive principalmente di Russia. È caporedattrice della sezione Europa Orientale.

RUSSIA: Sentenza Dmitriev, un caso di “guerra di memoria” mal scritto. Intervista ad Andrea Gullotta, studioso del Gulag

dmitriev gulag

Il 22 luglio la corte di Petrozavodsk ha condannato lo storico e attivista russo Jurij Dmitriev a 3 anni e 6 mesi di reclusione, chiudendo un processo che molti definiscono “politico”. Ne abbiamo prontamente parlato con Andrea Gullotta, studioso dell’università di Glasgow che da anni si occupa di Gulag e della memoria delle repressioni sovietiche.

Leggi tutto

A 100 anni dall’incendio fascista il Narodni Dom di Trieste restituito alla comunità slovena

Incendiato dai fascisti nel 1920 nella "notte dei cristalli" triestina, il Narodni Dom viene oggi ufficialmente restituito alla comunità slovena della città. L'incendio diede il via alle violenze fasciste e all'ascesa al potere di Mussolini. La sua restituzione, a un secolo di distanza, segna un importante traguardo nel riconoscimento dei diritti e delle persecuzioni ai danni della comunità slovena nell'area giuliana.

Leggi tutto

La resistenza dei tatari di Crimea

A seguito dell'occupazione russa della Crimea la comunità tatara è sotto forte pressione. Un'analisi della situazione attraverso uno sguardo al passato e l'opinione di Mustafa Džemilev e dei rappresentanti tatari eletti recentemente nel parlamento ucraino.

Leggi tutto

LINGUAE: Alla scoperta dell’esperanto

Circa due milioni di persone al mondo parlano oggi esperanto. Nella lista dei parlanti troviamo personaggi famosi, da Lev Tolstoj a Scalfaro. Soros stesso è figlio di un grande esperantista. Ma come è nata questa lingua artificiale e che status ha oggi? All'articolo segue anche una traduzione, ovviamente in esperanto.

Leggi tutto

RUSSIA: Verso la ri-stalinizzazione del paese

La "restalinizatsia" è in atto da tempo nella Russia post-sovietica. Un processo di tipo quasi iconico, rivolto alla figura del dittatore sovietico, rivisto come personalità dal pugno di ferro e carismatica, capace di tenere compatta l'URSS e portarla alla vittoria della Seconda Guerra Mondiale.

Leggi tutto

ESTONIA: Come ottenere la residenza digitale in venti minuti

È sufficiente compilare online un modulo, scannerizzare passaporto e foto e pagare 100 euro; e il tutto, dicono le autorità, non richiede più di 18 minuti. Dopo lo scandalo dei Panana Papers e la Brexit, le autorità estoni hanno dichiarato un incremento consistente di richieste di “e-ID”. Ma cosa prevede questa carta d'identità digitale?

Leggi tutto

Il Donbass spiegato dallo scrittore Serhij Žadan

Dal 14 al 18 settembre si è tenuto a Pordenone il festival letterario “Pordenonelegge”. Come ogni anno tra gli autori stranieri invitati hanno presenziato personaggi importanti, rappresentanti di realtà legate all'attualità politica, sociale ed economica mondiale. Per East Journal abbiamo incontrato l'ucraino Serhij Žadan e il turco Burhan Sönmez.

Leggi tutto

Le ideologie moderne secondo Slavoj Žižek

Dal 14 al 18 settembre si è tenuto a Pordenone il festival letterario “Pordenonelegge”. Come ogni anno tra gli autori stranieri invitati hanno presenziato personaggi importanti, rappresentanti di realtà legate all'attualità. Per EJ abbiamo incontrato il filosofo sloveno Slavoj Žižek.

Leggi tutto

DOSSIER SIRIA: L’intervento russo in Siria visto da Mosca

DOSSIER SIRIA: L'intervento russo in Siria visto da Mosca

È trascorso ormai un anno dall'inizio dell'operazione militare della Russia in Siria, che ha influito profondamente sulle sorti del conflitto e sulle mosse della diplomazia. Con questo articolo inauguriamo il Dossier Siria: 5 approfondimenti sulle potenze coinvolte, i loro interessi e le prospettive future. Iniziamo dalla Russia, con uno sguardo alle implicazioni economiche e politiche dell'appoggio al regime di Bashar al-Assad

Leggi tutto

RUSSIA: Verso le elezioni. Brogli alle primarie di Putin

Secondo un sondaggio dell’istituto russo Levada Center, nella nuova Duma entrerebbero i riconfermati vincitori del partito del Presidente, i comunisti e i liberal-democratici, ovvero coloro che al parlamento russo siedono già. Nel frattempo, il partito di Putin ha appena dato prova di poca correttezza con delle primarie ben poco pulite.

Leggi tutto

RUSSIA: Celebrare la guerra per ricordare la pace. Le celebrazioni del Giorno della Vittoria

La festa dell’Anno per i russi è il 9 maggio, il giorno della Vittoria. Vittoria, ovviamente, della Seconda Guerra Mondiale, o meglio della Grande Guerra Patriottica, di cui quest’anno si celebra il 71esimo anniversario. L’evento si configura tuttavia come una spiccata celebrazione della guerra, dove a farla da padrone per le strade non sono affatto elementi di pace, ma carri armati, missili e truppe ben armate. https://www.eastjournal.net/archives/72557

Leggi tutto

RUSSIA: Giulietto Chiesa è sempre di casa a Mosca

Sabato 23 aprile Giulietto Chiesa ha presentato a Mosca il suo nuovo libro "Rusofobia 2.0" (edito in Italia da Piemme, "Putinfobia"). In "Occidente", a suo avviso, un’informazione menzognera e succube (anche politicamente) degli Stati Uniti ha creato una dilagante e preoccupante “russofobia”. https://www.eastjournal.net/archives/72337

Leggi tutto

RUSSIA: Chiuso il caso Nemtsov, aperte le polemiche. Marce commemorative a Mosca e Pietroburgo

Il 27 febbraio scorso in pieno centro a Mosca veniva ucciso Boris Nemtsov. Il 21 gennaio il presidente del Comitato Investigativo ha ufficialmente dichiarato chiuso il caso, confermando colpevoli i ceceni fermati a marzo 2015. La famiglia, gli amici e i colleghi politici vicini a Nemtsov non credono a queste versioni e non considerano il caso risolto. Per sabato 27 febbraio, i compagni del RPR-PARNAS hanno organizzato marce a Mosca e Pietroburgo.

Leggi tutto

RUSSIA: Rifiuti tossici, la Chernobyl chimica che minaccia anche la Finlandia

Sono oltre 30 mld di tonnellate i rifiuti disseminati per la Russia in terreni in genere in mano a privati riconvertiti ad hoc allo stoccaggio indifferenziato. In questi giorni, a Pietroburgo, si parla di una “Černobyl' chimica” che minaccia i cittadini non solo russi, ma anche finlandesi. A quanto pare però, l'inquinamento ambientale non è il solo a minacciare la salute dei cittadini. https://www.eastjournal.net/archives/69945

Leggi tutto

RUSSIA: L’ambigua amica Corea del Nord

Gli ultimi anni hanno segnato un crescente reciproco interesse tra Mosca e Pyongyang, che hanno dichiarato il 2015 “anno dell’amicizia” russo-coreana. Tuttavia, il test nucleare della scorsa settimana non ha certo lasciato indifferente il Cremlino. https://www.eastjournal.net/archives/69259

Leggi tutto

RUSSIA: Le incerte prospettive economiche per il 2016

Il panorama economico russo si affaccia al nuovo anno in una situazione di profonda crisi. Una produzione industriale in caduta libera, il crollo dei redditi reali, il calo degli investimenti si sommano al problema della svalutazione del rublo ed a una politica “auto-sanzionatoria”. https://www.eastjournal.net/archives/69096

Leggi tutto

LETTURE CONSIGLIATE: “Noi” di Evgenij Zamjatin

Noi di Evgenij Zamjatin traduzione di A. Niero Voland 2013 euro 10 pagine 282 Ben prima dell’instaurarsi dei regimi totalitari e dello scoppio della seconda guerra mondiale, ben prima che la letteratura fantascientifica si facesse largo sul mercato, ben prima che Orwell e Huxley scrivessero le loro famose distopie, nel …

Leggi tutto

LETTURE CONSIGLIATE: “Babylon” di Viktor Pelevin

Babylon di Viktor Pelevin traduzione di K. Renna, T. Olear Mondadori 2000 euro 12,50 pagine 293 Viktor Olegovič Pelevin si inserisce di diritto tra i grandi della letteratura postmoderna russa e mondiale. Le sue narrazioni ripropongono una realtà psichedelica, sformata, disordinata. Babylon è il titolo dato in italiano seguendo la …

Leggi tutto

RUSSIA: Vladivostok è ora porto franco

Dallo scorso 12 ottobre Vladivostok è porto franco, e lo sarà per i prossimi settant’anni. La legge, approvata in luglio, è entrata in vigore a 90 giorni dalla firma del presidente ed ha riguardato un territorio di oltre 34 mila km quadrati, l’equivalente del Belgio. Servirà ad attrarre investimenti nell'estremo oriente russo, o sarà l'ennesimo tentativo a vuoto?

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center