Gianmarco Riva

Nato e cresciuto in Brianza, laureato in Scienze della Mediazione Linguistica e Culturale a Milano, si trasferisce a Bologna alla volta degli studi magistrali. Appassionato di sicurezza energetica e studi strategici, nel 2019 vince il premio "E-International Relations" con un saggio sul potenziale dell'autosufficienza energetica di Kaliningrad. Attualmente laureando in Scienze Politiche, da dicembre 2019 collabora con East Journal per la redazione Europa Orientale.

UCRAINA: Caso Sheremet, nuovi sviluppi sull’omicidio

Caso Sheremet

Alla vigilia del quarto anniversario della sua morte, il complesso caso di Pavel Sheremet sembra iniziare a dipanarsi. Dopo anni di silenzio, lo scorso dicembre le forze dell’ordine ucraine hanno comunicato l’arresto di alcune persone sospette. Ma le indagini potrebbero anche portare allo scoperto l'ambiguo ruolo dei servizi segreti nella morte del giornalista...

Leggi tutto

Bielorussia e Russia stanno litigando per il petrolio

petrolio

Nell’ultimo anno la Russia, che da tempo rappresenta un’importante fonte di sostentamento per l’economia e il mercato energetico bielorusso, ha costantemente cercato di incoraggiare una maggiore integrazione economica tra Mosca e Minsk al fine di mantenere quest'ultima nella sua orbita politica. Una relazione d'amore e odio tra i presidenti Valdimir Putin e Aleksander Lukašenko...

Leggi tutto

Nord Stream 2: una minaccia o nuove opportunità?

nord stream 2

Il Nord Stream 2, la recente iniziativa russa di raddoppio del gasdotto Nord Stream, che, una volta ultimato, porterà in Europa 55 miliardi di metri cubi (Bcm) di gas, ha scatenato un vero e proprio dibattito a livello comunitario. Al centro delle discussioni, che vedono l'Europa spaccata in due tra sostenitori e oppositori, vi è la sicurezza energetica dell'Unione, sulla quale il progetto eserciterebbe una significativa influenza. Le controverse dinamiche che circondano il progetto rappresentano un delicato gioco di strategia nello scacchiere transatlantico, in cui le politiche decisionali di americani, russi e europei si intrecciano in una fitta rete di interessi geopolitici. Ad oggi la partita è ancora aperta e le possibilità di manovra che ogni giocatore ha a disposizione rimangono molteplici. Chi ne uscirà vincitore?

Leggi tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com