ELEZIONI SLOVACCHIA /4: Oggi al voto per decidere il prossimo governo

Oggi, fino alle dieci di sera, la Slovacchia va al voto per decidere il prossimo governo. La campagna elettorale ha toccato tematiche economiche e sociali, ma l’argomento che potrebbe diventare l’ago della bilancia riguarda l’immigrazione e l’UE. Vediamo brevemente quali sono i partiti che si presentano al voto, ricordando che la legge elettorale proporzionale favorisce la presenza in parlamento di diverse forze che potranno formare alleanze di governo successivamente alle elezioni.

Lo Smer-SD, il partito dei socialisti slovacchi guidato dal carismatico leader Fico, rappresenta le forze di sinistra e si appresta, secondo i sondaggi, ad essere nuovamente il primo partito in numero di voti, ma sulle possibili alleanze di governo regna ancora l’incertezza.

Il centro-destra è frammentato in diverse formazioni. SIET (Rete), nuovo partito nato da una scissione da KDH (Movimento Cristiano Democratico), ha acquistato molto seguito negli ultimi mesi e potrebbe raggiungere un ottimo risultato. Nell’emisfero destro del parlamento siederanno probabilmente anche KDH, OLaNO (Persone ordinarie e personalità indipendenti) e SAS (Libertà e solidarietà). In difficoltà, ed in costante emorragia di voti, sembra invece essere il Partito Democratico (SDKU-DS) anche quest’ultimo posizionato nel centro-destra e partito della ex-premier Radičová, al governo tra il 2010-2012.

La vera sorpresa potrebbe essere rappresentata dal rientro in parlamento, dopo 4 anni, del Partito Nazionale Slovacco (SNS) dato in forte ascesa nei sondaggi.

A completare il quadro vi sono i due partiti che si riferiscono alle comunità minoritarie, SMK-MKP il partito degli ungheresi, e Most-Hid (Il Ponte) partito aperto al dialogo inter-etnico fra slovacchi, ungheresi, ruteni e rom e guidato dall’ungherese Bugár. Entrambi i partiti si posizionano nel centro-destra, ma non sono mancate voci su una possibile alleanza con i socialisti.

Una prima analisi del risultato elettorale verrà pubblicata su Eastjournal lunedì.

Chi è Aron Coceancig

nato a Cormons-Krmin (GO) nel 1981. Nel 2014 ho conseguito all'Università di Modena e Reggio Emilia il Ph.D. in Storia dell'Europa orientale. In particolare mi interesso di minoranze e storia dell'Europa centrale. Collaboro con il Centro Studi Adria-Danubia e l'Istituto per gli incontri Culturali Mitteleuropei.

Leggi anche

SLOVACCHIA: Respinta (per ora) l’offensiva contro l’aborto

Sono state ben quattro le proposte di legge presentate recentemente in parlamento finalizzate a limitare ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: