BASKET: Final Four di Eurolega tra il derby russo e le speranze del Fenerbahçe

Il gran ballo di fine anno del basket europeo è alle porte. Domani a Berlino verrà dato il via alle Final Four di Eurolega che si chiuderanno con la finalissima del 15 maggio. Le quattro regine d’Europa sono il Lokomotiv Kuban, il Laboral Kutxa Vitoria, Il Fenerbahçe Istanbul e il CSKA Mosca. La tre giorni più importante della stagione europea potrebbe, in un modo o nell’altro, regalare una novità nel panorama della pallacanestro

Una delle due semifinali vedrà quello che per le Final Four è un inedito derby russo tra il Lokomotiv e il CSKA e che in parte sarà un derby greco tra i rispettivi coach Giōrgos Mpartzōkas e Dīmītrīs Itoudīs. Per la squadra di Krasnodar è la prima partecipazione alle Final Four e l’apice del successo in ambito europeo dopo l’Eurocup della stagione 2012/13. I russi potrebbero essere la prima squadra a vincere la competizione alla prima partecipazione alle Final Four. Tra l’altro senza la vittoria del trofeo la squadra non sarebbe sicura della partecipazione alla competizione il prossimo anno, vista la deludente campagna in VTB League.

La grande prestazione ai playoff contro Barcellona fa ben sperare per la partita contro i moscoviti, a cui i connazionali ben si accoppiano: se infatti da una parte il Lokomotiv è la miglior difesa del torneo con poco più di settanta punti concessi a partita, il CSKA di quest’anno verrà invece ricordato per essere uno dei migliori attacchi della storia della competizione. Offensivamente invece i russi di Krasnodar verranno guidati dalla stella Marcus Delaney, autore di 15.8 punti a partita a cui si aggiungono 3.4 rimbalzi e 5.7 assist. Il CSKA sembra favorito e con maggiore esperienza avendo partecipato a tredici delle ultime quattordici edizioni delle Final Four, ma non vince il trofeo dal 2008 e molti non ritengono Miloš Teodosić, la stella della squadra, in grado di guidare i suoi quando veramente conta (ci sarà però Nando De Colo, fresco MVP della stagione regolare, a dare una mano). Se però dovesse arrivare una vittoria arriverebbe il settimo titolo europeo, il che renderebbe la squadra la seconda più vincente in Eurolega alle spalle del Real Madrid.

La seconda semifinale vede invece contrapposti il Laboral Kutxa Vitoria e il Fenerbahçe Istanbul. Anche nel caso di una vittoria di queste due compagini ci sarebbe una novità per la competizione: entrambe le squadre non hanno mai vinto la competizione e il Fenerbahçe sarebbe la prima squadra turca a vincere l’Eurolega (il che andrebbe a fare doppietta con la vittoria del Galatasaray in Eurocup, prima squadra turca a vincere quella coppa e una competizione ULEB in generale).

La squadra turca si presenta a Berlino con appena cinque sconfitte (e ben diciannove vittorie consecutive nel palazzetto casalingo) e dopo aver battuto per 3-0 i campioni in carica del Real Madrid nella serie di playoff che metteva in palio la qualificazione alle Final Four. Merito principale di tutto ciò è del paziente lavoro di Želimir Obradović, già capace di guidare il Panathinaikos Atene a svariati successi in questa competizione. Con il budget di cui la squadra dispone essere regina in patria non basta più, serve un trofeo europeo di prima importanza. E a guidare i turchi al successo potrebbe essere proprio il capitano della nazionale italiana di pallacanestro Gigi Datome, attualmente il miglior marcatore della squadra.

Foto: www.euroleague.net

Chi è Mattia Moretti

Nato nel 1994 ad Alghero. Studente di Filosofia presso l'Università di Padova. Collabora con la Pagina Sportiva di East Journal e con il sito dedicato alla pallacanestro BasketUniverso.

Leggi anche

CURVA EST: A caccia di stadi nell’Europa orientale

Il groundhopping è una passione che non esiste certo da oggi, ma grazie ad app ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: