East Journal presenta “Shooting in Sarajevo”, a 25 anni dagli accordi di Dayton

Ricorrono quest’anno i 25 anni dagli accordi di Dayton, i quali da un lato misero fine alla guerra in Bosnia Erzegovina, ma dall’altro non prepararono concretamente il paese alla pace. Il 2020, ricordiamo, ha anche segnato il 25esimo anniversario del genocidio di Srebrenica, di cui abbiamo parlato a luglio. 

In concomitanza con questa importante data, venerdì 20 novembre alle ore 18.30 East Journal è lieta di presentare in diretta Facebook un nuovo libro, edito a inizio novembre da Bottega Errante, dedicato alla capitale bosniaca: Shooting in Sarajevo è un libro fotografico che raccoglie testimonianze, impressioni, ricordi, riflessioni di una nutrita squadra di autori d’eccellenza. 

Autore degli scatti è il fotografo e pubblicista Luigi Ottani, mentre curatrice del volume è Roberta Biagiarelli, attrice, autrice teatrale e maker culturale. 

Nel libro intervengono con dei propri contributi i giornalisti e scrittori Mario Boccia, Jovan Divjak, Azra Nuhefendić, Gigi Riva e Carlo Saletti.

La presentazione vedrà intervenire tutti e sette gli autori del libro che porteranno ognuno la propria esperienza con la città e con la storia di Sarajevo e racconteranno la realizzazione del progetto Shooting in Sarajevo. Al libro seguirà anche una mostra fotografica.

Alcuni scatti di Luigi Ottani verranno proiettati anche nel corso della presentazione.

Modera Martina Napolitano, direttrice editoriale di East Journal.

La registrazione della presentazione sarà poi disponibile sul nostro canale YouTube e su IGTV.

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

poeta rom

CULTURA: Senza casa, senza tomba. Addio a Rajko Djurić, poeta dei rom

Intellettuale di riferimento della comunità rom in Serbia, giornalista, scrittore, politico e poeta: Rajko Djuric è morto a Belgrado il 2 novembre 2020.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com