Ukrainian Spring 2020: quattro film ucraini da guardare online

Ukrainian Spring è il festival annuale della cultura ucraina, che combina film, concerti e incontri con creatori di fama internazionale. Per il 2020 Ukrainian Spring, ospitata al BOZAR di Bruxelles, combina anche un programma online, con quattro film ucraini disponibili gratis in streaming dal 25 settembre al 4 ottobre, in lingua originale con sottotitoli in inglese. Buona visione da East Journal!

The Tribe – di Myroslav Slaboshpytskiy

Un giovane ragazzo sordomuto entra in collegio. Cerca di trovare il suo posto all’interno della gerarchia della comunità scolastica, che è organizzata come una mafia locale. The Tribe (Ucraina, 2014, 130 ‘) è stato proiettato in numerosi festival (tra cui Cannes, Locarno, Sarajevo e Toronto) e ha vinto il Prix FIPRESCI agli European Film Awards nel 2014.

Koly Padayut Dereva (Quando cadono gli alberi) – di Marysia Nikitiuk

(Ucraina, 2018, 88 ‘, dramma) La storia di Vitka, una bambina ribelle di cinque anni, della cugina adolescente Larysa e del suo fidanzato “Scar”, un giovane criminale, nella provincia ucraina. Larysa si trova a un bivio dopo la morte di suo padre. Desidera essere fedele a se stessa, ma la comunità del villaggio la ostracizza perché ama Scar. Larysa scopre che sua nonna aveva sacrificato il suo amore per un giovane zingaro, abbandonandolo per conformarsi ai valori tradizionali e delle opinioni degli altri. La madre di Larysa è troppo debole psicologicamente per mantenere sua figlia. Larysa e Scar progettano di fuggire da una vita di criminalità, miseria e dai loro parenti. Ma sono pronti a pagare il prezzo pieno della libertà?

Tato – Mamyn Brat (Mio padre è il fratello di mia madre) – di Vadym Ilkov

In questa toccante narrazione familiare, un cantante / artista bohémien diventa padre di sua nipote di cinque anni quando la salute mentale di sua sorella si deteriora e si ritrova a bilanciare goffamente tra fiabe e giochi da un lato, e dall’altra la sua vita notturna turbolenta e la sua arte provocatoria.

Vadym Ilkov si è laureato presso l’Università nazionale di teatro, cinema e TV di Kiev nel 2000. Ha lavorato come direttore della fotografia in numerosi film di fiction, documentari e di animazione. Il suo debutto alla regia è stato Waltz Alchevsk (2014, 54 ’, doc). My Father Is My Mother’s Brother (Ucraina, 2018, 74′) è il suo primo film documentario (Prix du Jury Régionyon, Most innovative feature film of the International Competition, Visions du reel, Nyon, Switzerland, 2018).

Dyke Pole (The Wild Fields) – di Yaroslav Lodygin

Quando suo fratello Yuriy scompare improvvisamente, Herman torna nella sua città natale per rilevare la vecchia stazione di servizio della famiglia. Ben presto, mentre cerca di scoprire il destino di Yuriy, si ritrova sotto gli attacchi della mafia locale e innamorato di Olga, la contabile di suo fratello. E inizia a lottare, non solo per se stesso, ma anche per far valere e difendere le loro proprietà e la loro dignità degli abitanti del luogo contro i mafiosi.

Immagine: locandina “Quando cadono gli alberi”/BOZAR

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

calvert journal

Una settimana di cinema del “Nuovo Est” nel festival online di Calvert Journal

La rivista inglese The Calvert Journal inaugura il suo primo festival dedicato al cinema dell'Europa orientale, dei Balcani e dell'Asia Centrale: 7 film per 7 giorni, online per scoprire il "Nuovo Est".

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center