ALBANIA: Edi Rama, un politico pop o populista?

In questa puntata di Understanding Politics, Xhorxhina Molla presenta la storia politica del premier albanese Edi Rama, una persona istruita che è riuscita a distinguersi dal panorama politico circostante creando un dialogo diretto con i suoi concittadini.

Tuttavia, la percezione di Edi Rama si è evoluta dall’essere una stella nascente all’inizio della sua carriera come talentuoso sindaco di Tirana, a una figura corrotta e autoritaria negli ultimi anni come capo del governo.

Associazioni che promuovono la democrazia e lo sviluppo, come la tedesca Konrad Adenauer Stiftung, hanno infatti recentemente rimarcato la guerra personale del primo ministro albanese Edi Rama contro i media nazionali e la decisione unilaterale di radere al suolo il teatro nazionale di Tirana.

In generale in Albania come altrove, l’adozione di misure che limitano le libertà fondamentali per affrontare la situazione di emergenza legata alla diffusione del virus Sars-Cov-2, hanno fatto storcere il naso a molti. In più occasioni, in questi mesi, i cittadini di tutta Europa sono scesi in piazza in protesta alla “dittatura sanitaria”. L’Albania non ha fatto eccezione, e il governo a guida socialista ha proseguito il suo personale percorso verso l’autoritarismo adottando misure draconiane.  

Dunque, Edi Rama è un politico pop o populista? Guardate il video per saperne di più.

Xhorxhina è una studentessa italo-albanese del Master in Studi e Ricerca Interdisciplinari sull’Est Europa dell’Università di Bologna. Vive a Zagabria e scrive per Lossi 36, giornale online che riporta notizie dal Centro Europa al Centro Asia.

Foto: Pixabay

Chi è Gian Marco Moisé

Dottorando alla scuola di Law and Government della Dublin City University, ha conseguito una magistrale in ricerca e studi interdisciplinari sull'Europa orientale e un master di secondo livello in diritti umani nei Balcani occidentali. Ha vissuto a Dublino, Budapest, Sarajevo e Pristina. Parla inglese e francese, e di se stesso in terza persona.

Leggi anche

scrittrici albanesi

CULTURA: La diaspora letteraria delle scrittrici albanesi

Assieme alla proliferazione di testi francofoni di origine maghrebina degli ultimi decenni, è il caso più evidente in cui una lingua acquisita viene scelta da una vasta comunità di scrittori per dare spazio alle proprie esigenze espressive.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center