BOSNIA: Il villaggio in cui non ci fu la guerra

Lo scorso ottobre la trasmissione televisiva TV Justice, che si occupa dei crimini di guerra condotti in Bosnia Erzegovina, ha portato alla luce il caso poco noto di Baljvine, un villaggio vicino a Mrkonjic Grad. Qui, a differenza che altrove, non si sono mai registrati episodi di violenza interetnica tra bosniaci e serbi. Non un abuso, non un crimine. Un caso unico. Come è stato possibile? Le telecamere di TV Justice sono andate a Baljvine per scoprirlo. Il servizio è in serbocroato sottotitolato in inglese.

 

 

Chi è redazione

redazione
East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

STORIA: Selman Selmanagić, un architetto bosniaco per la nuova Berlino Est

C'è un nome che tutti gli esperti di architettura e design berlinesi conoscono, ma che nella sua Bosnia è ancora poco conosciuto. E' quello di Selman Selmanagić, architetto e designer formatosi al Bauhaus che ha lasciato la firma sulla ricostruzione della Berlino socialista nel secondo dopoguerra.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com