BOSNIA: Il villaggio in cui non ci fu la guerra

Lo scorso ottobre la trasmissione televisiva TV Justice, che si occupa dei crimini di guerra condotti in Bosnia Erzegovina, ha portato alla luce il caso poco noto di Baljvine, un villaggio vicino a Mrkonjic Grad. Qui, a differenza che altrove, non si sono mai registrati episodi di violenza interetnica tra bosniaci e serbi. Non un abuso, non un crimine. Un caso unico. Come è stato possibile? Le telecamere di TV Justice sono andate a Baljvine per scoprirlo. Il servizio è in serbocroato sottotitolato in inglese.

 

 

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

governo

BOSNIA: A un anno dalle elezioni finalmente un governo

In Bosnia, ad oltre un anno dalle elezioni, sarà il serbo-bosniaco Zoran Tegeltija il Presidente del Consiglio dei Ministri incaricato di formare il nuovo governo bosniaco. Sembra dunque risolta una situazione che ha paralizzato il paese ritardandone le indispensabili riforme. Tutti vincitori?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: