TURCHIA: Istanbul Avrupa, un nuovo blog

Salutiamo un nuovo blog, Istanbul Avrupa, tenuto dal giornalista e storico Giuseppe Mancini. Una voce in più nel variegato mondo del giornalismo on line, ma una voce essenziale per capire quanto accade nel Paese che fu della Sublime Porta, sospeso tra oriente e occidente, di nuovo al centro della politica internazionale. Scrive l’autore: “Istanbul, Avrupa. Istanbul, Europa. Istanbul città cosmpolita e anche europea. Sul Bosforo, tra il mar Nero e il mare di Marmara. Istanbul capitale dell’Impero romano d’Oriente, dell’Impero bizantino, dell’Impero ottomano. Oriente e occidente, Nea Roma e Costantinopoli. Istanbul capitale europea della cultura nel 2010: che in un anno di eventi, di restauri, di inaugurazioni, di mostre ha iniziato a riscoprire i suoi 8500 anni di storia in gran parte dimenticati, a volte pre-islamici e a volte pre-repubblicani. Istanbul che nel nuovo millennio sta gradualmente riacquistando un ruolo centrale nell’economia, nella cultura, nella politica – sul piano nazionale e soprattutto internazionale. Istanbul aspirante capitale del Levante e del Mediterraneo”.

Istanbul Avrupa, che i lettori potranno trovare linkato nel blogroll e tra i feed rss, sarà partner di East Journal in un rapporto di scambio che non può che farci felici poiché riteniamo fondamentale raccontare con equilibrio la complessa realtà turca. Una realtà che Mancini conosce in profondità e che per questo saprà dire con semplicità ed esattezza, facendoci tutti più ricchi.

Chi è Giuseppe Mancini

giornalista, storico, analista di politica internazionale. Vive a Istanbul: Ha collaborato con East Journal dall'aprile all'ottobre 2011

Leggi anche

TURCHIA: Two-States Solution. I piani di Erdoğan per Cipro

Nel corso degli ultimi mesi il presidente Recep Tayyip Erdoğan è tornato a mettere Cipro prepotentemente al centro dell’agenda della Turchia. La questione cipriota costituisce uno dei fattori determinanti della politica estera turca almeno dagli anni ‘50, ma l’assertività muscolare con cui l’attuale governo sta sostenendo gli interessi turco-ciprioti non ha probabilmente precedenti nell’ultimo trentennio. Erdoğan torna a proporre con forza una «soluzione a due stati» (Two-States Solution) per Cipro, in pieno accordo con l’attuale leader turco-cipriota Ersin Tatar. Un interventismo così duro ed esplicito da parte turca non ha forse precedenti dai tempi della guerra del ‘74 – origine dell’attuale divisione dell’isola – e potenzialmente proietta l’annosa questione cipriota verso una rinnovata situazione di crisi acuta.

Un commento

  1. grazie per la presentazione. pero’ un po’ hai esagerato, soprattutto riguardo le mie conoscenze in profondita’: perche’ in effetti sono qui in pianta stabile da sole due settimane (ma prima ci venivo comunque spesso). certo, d’altra parte a differenza di altri citati nel tuo blogroll ho il vantaggio di non avere una visione del mondo occidental-leghista 😉

    ad ogni modo, per chi ha voglia di contattarmi per critiche e suggerimenti: [email protected]

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com