East Journal inaugura la sua redazione sportiva, a filo della storia

I lettori più attenti se ne saranno già accorti dal rientro dalla pausa estiva. A chi era sfuggito, lo annunciamo ufficialmente adesso: dal primo settembre East Journal ha una sua pagina sportiva, con una redazione dedicata e autonoma. Una scelta che rientra nella nuova concezione di sito che abbiamo voluto perseguire e che vuole offrire agli appassionati uno spazio dedicato allo sport con uno sguardo che punta rigorosamente ad est.

Perché una pagina sportiva di East Journal? Da una parte perché l’est Europa ha generato e continua a generare campioni e squadre leggendarie in una varietà di sport impressionante. Dall’altra perché, forse in nessun luogo come in Europa orientale il racconto sportivo si intreccia a doppio filo con il racconto sociale, politico e culturale: e sono queste le storie che vi vogliamo raccontare. Storie di sport che sono storie di un paese intero, vite di atleti che diventano la parabola di una nazione, racconti che si incrociano la grande storia.

Lo spiegava Eric Hobsbawm: «La comunità immaginaria di milioni di persone sembra più reale quando assume la forma di una squadra di undici uomini con nome e cognome». E lo prova l’importanza che assume lo sport nell’affermazione di identità contese o non riconosciute: ludo, ergo sum – gioco, dunque esisto. E, nella nostra convinzione che la storia non sia una marcia astratta di popoli e ideologie, ma piuttosto la somma di tragedie e trionfi individuali e collettivi, vogliamo raccontare le storie dietro a quelle tragedie e quei trionfi. I percorsi, raramente lineari, degli uomini di sport, in contrasto con l’immagine bidimensionale da superuomo di cartone che va via via assumendo la figura dello sportivo.

La volontà è quella di approfondire e allargare il campo visivo, spinti dalla passione per lo sport e per i suoi grandi eventi, per la loro di farci scoprire luoghi nuovi e nuovi racconti. Sport a tutto tondo, attenzione, non solo calcio, ma anche atletica, rugby, basket, ciclismo, pallavolo, hockey e altro ancora.

La redazione sportiva è diretta da Damiano Benzoni ed è composta da Alessandro Mastroluca, Mattia Moretti, Matteo Calautti e Matteo Marchello, sempre a bordo campo per raccontarvi la passione, la competizione, la storia, la politica che sempre si nascondono dietro a un evento sportivo. I nostri aggiornamenti saranno (quasi) quotidiani, intorno alle ore 16, su questo sito. Nel week-end, invece, vi proporremo la rubrica “Curva Est”, una rassegna dei migliori articoli sportivi della settimana. Andate a meta, leggete East Journal.

Chi è Damiano Benzoni

Giornalista pubblicista, è caporedattore della pagina sportiva di East Journal. Gestisce Dinamo Babel, blog su temi di sport e politica, e partecipa al progetto di informazione sportiva Collettivo Zaire74. Ha collaborato con Il Giorno, Avvenire, Kosovo 2.0, When Saturday Comes, Radio 24, Radio Flash Torino e Futbolgrad. Laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla democratizzazione romena, ha studiato tra Milano, Roma e Bucarest. Nato nel 1985 in provincia di Como, dove risiede, parla inglese e romeno. Ex rugbista.

Leggi anche

CURVA EST: A caccia di stadi nell’Europa orientale

Il groundhopping è una passione che non esiste certo da oggi, ma grazie ad app ...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: