East Journal riparte. Con qualche novità

East Journal riparte dopo la pausa estiva, anche se non abbiamo mai smesso del tutto di informarvi sui principali avvenimenti dell’Europa centro-orientale, e le novità non mancano. La più importante è che la redazione uscirà dalla virtualità del web attraverso varie iniziative. Il nostro scopo è quello di entrare in diretto contatto con i lettori al fine di promuovere un dibattito che possa avere delle ricadute concrete, creando intorno al giornale una comunità di persone interessate al confronto sui temi di più stretta attualità politica.

Una di queste iniziative è una serie di incontri, a cadenza mensile, durante i quali parleremo con esperti e ospiti delle più scottanti questioni internazionali: la crisi ucraina, i rapporti con la Russia, la crisi economica in Grecia, l’attualità dei Balcani e della jugosfera, le foibe e il loro uso politico, e altro ancora. Il primo appuntamento – ve lo anticipiamo – è per il 26 settembre al Circolo Polski Kot di Torino con una serata sulla Macedonia, teatro di una crisi politica che ha fatto molto discutere, al punto da paventare scenari ucraini. Già il prossimo 17 settembre, però, saremo sempre a Torino a presentare l’ultimo numero della nostra rivista Most, intitolato “La marcia dei popoli” e dedicato alle migrazioni, agli esodi, alle deportazioni del presente e del passato: un modo per mettere l’attualità del fenomeno migratorio in una dimensione storica.

Il nuovo sito, inoltre, è quasi ultimato e manca solo una pagina dedicata alla guerra in Ucraina, che stiamo mettendo a punto, così da offrirvi un quadro aggiornato e completo della vicenda. Svilupperemo poi una sezione a pagamento per abbonati, su cui vi daremo dettagli più avanti.

La redazione sportiva, guidata da Damiano Benzoni, è stata potenziata e ha già cominciato a sfornare articoli. Non solo calcio, ovviamente, ma uno sguardo a tutto tondo sul mondo sportivo dell’Europa centro-orientale. Abbiamo realizzato una pagina sportiva dedicata così che gli appassionati possano trovare subito quel che cercano, e il numero di articoli aumenterà decisamente.

Insomma, East Journal si rimette in moto. E lo fa come sempre, con l’orgoglio di essere indipendente, senza editori, senza fondi, senza pubblicità, anche se questo significa essere poveri. Poveri di soldi ma non di idee. Ed è così che siamo pronti a ripartire, forti di un pubblico di lettori come voi.

 

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

Nasce “il Cartaceo”, un sito inutile… ehm, bellissimo

E niente, c’è un altro inutile sito nell’aere e qui ne facciamo bieca promozione anche ...

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: