ESTONIA: Elezioni, vince il Partito della Riforma

Da RIGA – Si sono svolte domenica 1° marzo le elezioni politiche in Estonia, e il partito dell’attuale primo ministro Taavi Rõivas, il Reformierakond (Partito della Riforma, liberali), ha ottenuto la maggioranza relativa col 27,7% che gli valgono 30 seggi sui 101 totali in parlamento. Il partito Socialdemocratico, che fa parte dell’attuale coalizione di governo, ha conquistato il 15,2% dei voti con 15 seggi parlamentari.

Al secondo posto si è piazzato il Keskerakond (Partito di Centro) degli estoni russofoni, attualmente all’opposizione, che hanno ottenuto il 24,8% e 27 seggi in parlamento. L’altro partito di opposizione Patria e Repubblica (IRL) ha ottenuto l’13,7% e 14 deputati.

Due i partiti nuovi in parlamento nella prossima legislatura, Vabareakond (Partito Libero), una formazione liberale, che ha ottenuto l’8,7% e otto deputati, mentre il Konservatiivne Rahvaerakond (Partito Conservatore Popolare) avrà sette deputati grazie al suo 8,1%.

Sono dunque sei i partiti che in queste elezioni hanno superato la soglia di sbarramento del 5%, necessaria per entrare in parlamento. Questo ha portato ad una maggiore frammentazione della rappresentanza parlamentare, e probabilmente creerà qualche problema in più al primo ministro Rõivas per la formazione di una nuova coalizione di governo. I seggi del suo partito e dell’alleato di governo attuale, i socialdemocratici, infatti si fermano a 45, non sufficienti per avere la maggioranza in parlamento. Rõivas ha comunque escluso la possibilità di un’alleanza coi russofoni di Keskerakond, e probabilmente dovrà cercare i voti necessari per formare una maggioranza fra nuovi partiti entrati in parlamento.

Chi è Paolo Pantaleo

Giornalista e traduttore, Firenze-Riga. Jau rīt es aiziešu vārdos kā mežā iet mežabrāļi

Leggi anche

politica estera

ESTONIA: La politica estera del nuovo governo

Il nuovo governo estone di Kaja Kallas ha delineato le principali priorità in materia di politica estera. In particolare, l’Estonia ha riaffermato l’intenzione di salvaguardare le relazioni alleate con l'Occidente e mantenere un approccio velatamente conflittuale con la Russia...

2 commenti

  1. Riga è citata perché l’autore vive lí od è un refuso?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com