CROAZIA: Il crepuscolo degli eroi

Twilight of the Heroes, il crepuscolo degli eroi. Il nuovo documentario dello European Stability Institute (qui il trailer, qui il documentario in versione integrale) racconta la storia del prossimo stato membro UE: come la Croazia, costretta all’isolamento negli anni ’90 dal regime autoritario di Tudjman, se ne è liberata dopo la sua morte, ha fatto i conti con il proprio passato ed è riuscita a convincere gli altri paesi di essere pronta ad aderire all’Unione.

Oltre ai video d’archivio, i documentaristi hanno intervistato i maggiori protagonisti delle vicende croate degli ultimi dieci anni – i presidenti Sanader, Mesic e Josipovic, il procuratore internazionale Carla Del Ponte, i veterani del conflitto e gli attivisti del cambiamento. Il film racconta in un’ora un decennio di trasformazione della politica e della società croata, e di come l’idea europea può ancora essere d’ispirazione per un cambiamento.

In particolare, la narrazione segue le vicende del generale Ante Gotovina, dalla sua celebrazione come eroe dell’indipendenza alla sua condanna all’Aja per crimini di guerra (il documentario è precedente all’assoluzione in appello) e del secondo presidente croato, Ivo Sanader, che ha preso in mano l’HDZ, un partito agonizzante dopo la morte di Tudjman, l’ha portato di nuovo alla vittoria elettorale su una piattaforma europeista, ha acconsentito alla trasformazione europea della Croazia ed infine ha pagato con il carcere e la messa in stato d’accusa del suo stesso partito per i fatti degli anni ’90. Un leader controverso, Sanader, il cui messaggio per gli altri leader e capipopolo dei Balcani non è rassicurante: la strada europea è l’unica strada per il progresso, ma il prezzo da pagare può essere alto per la stessa élite politica che vi si avvia.

GUARDA il documentario in versione integrale, in tedesco o in inglese

LEGGI ANCHE: Financial Mafija, la Croazia criminale dal 1991 ad oggi

Chi è Davide Denti

Dottore di ricerca in Studi Internazionali presso l’Università di Trento, si occupa di integrazione europea dei Balcani occidentali, specialmente Bosnia-Erzegovina.

Leggi anche

BALCANI: Operazione Oluja, il ricordo della pulizia etnica

L'Operazione Oluja, condotta dall'esercito croato nell'estate del 1995, divide ancora Serbia e Croazia. I due paesi, dopo trent'anni, si accusano a vicenda e ricordano solo le proprie vittime.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com