CINEMA: “Scenes with My Father” di Biserka Suran vince il premio IFF 2024 a Bergamo

Scenes with My Father di Biserka Šuran (Paesi Bassi, 45’) vince il premio per il miglior documentario al 18° IFF – Integrazione Film Festival, concorso cinematografico internazionale dedicato a inclusione, identità e intercultura, promosso a Bergamo da Cooperativa Ruah con la collaborazione di Lab 80 film.

In Scenes with My Father, tramite un viaggio fittizio la regista Biserka Šuran accompagna il padre a ritroso nella memoria del suo paese natale, la Jugoslavia.

I ricordi si riflettono in scenografie cinematografiche in cui conversano di nazionalità, identità, amore, sogni e rimpianti.

Lettere d’amore, materiale d’archivio e aneddoti dei membri della famiglia offrono al pubblico uno spaccato delle prove e delle tribolazioni vissute dalla famiglia quando è stata costretta a lasciare il proprio paese d’origine.

Padre e figlia ripercorrono le tante fratture – migrazione, sradicamenti, silenzi e solitudini – che hanno segnato le loro vite. Il viaggio vero, che rivela il passato, cura il presente e apre una possibilità di futuro, è quello delle relazioni.

Al servizio di questo assunto, che investe tanto l’avventura esistenziale quanto il cinema, si rivela un dispositivo formale coerente e raffinato.

Come ricorda la regista Biserka Šuran: “Da bambina vedevo mio padre lottare per adattarsi in un nuovo paese, l’Olanda, e allo stesso tempo rimanere in contatto con il paese che era stato costretto a lasciare, la Jugoslavia. Questo conflitto ha avuto un grande impatto su di me e ho voluto trasformarlo in un’opera d’arte per guarire le ferite della nostra famiglia. Il tema dell’integrazione ha un ruolo molto importante nel mio lavoro”.

Biserka Šuran, nata nel 1989 a Capodistria, in Jugoslavia, ha studiato regia alla Nederlandse Filmacademie e vive ad Amsterdam. Scenes with My Father ha esordito al festival IDFA 2022 e ha vinto il premio per il miglior documentario al Trieste Film Festival e il premio FIPRESCI al festival Beyond Borders in Grecia. Il suo prossimo progetto è un cortometraggio sperimentale sul tema della danza.

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

Abbiamo incontrato al Festival di Cannes il cineasta di origini bulgare Konstantin Bojanov, che ha presentato in Un Certain Regard il suo nuovo film The Shameless, di produzione indiana.

CANNES: dalla Bulgaria all’India, intervista con Konstantin Bojanov

Abbiamo incontrato al Festival di Cannes il cineasta di origini bulgare Konstantin Bojanov, che ha presentato in Un Certain Regard il suo nuovo film The Shameless, di produzione indiana.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com