BOSNIA: Rimossi i fascisti dalla toponomastica di Mostar

Il grande poeta Aleksa Šantić torna nella sua strada a Mostar oggi giovedì 14 luglio. Su proposta del sindaco di Mostar, Mario Kordić, il consiglio comunale ha deciso di cambiare i nomi di sei strade che per anni sono state un ostacolo politico nella città sulla Neretva, poiché intitolate a personaggi con chiari legami col regime fascista degli ustascia.

La decisione è il frutto del lavoro di commissione di cinque membri, composta dal sindaco Kordić, dal presidente del consiglio comunale Salem Marić, e dai rappresentanti dei consiglieri cittadini serbi, croati e bosniaci Velibor Milivojević, Vlatko Marinović e Zlatko Guzin, che è giunta rapidamente a una proposta congiunta. Il loro lavoro è stato sostenuto e incoraggiato dalla comunità internazionale, inclusi UE, ONU e OSCE, come segno fattivo di ricerca della riconciliazione dal basso.

Secondo tale proposta, il nome di Mile Budak sarà cancellato dall’ex via Šantićeva. La via Vokića i Lorković cambia nome in via Tin Ujević. Via Rafael Boban sarà intitolata a Fr. Ljudevit Laste, un frate francescano che ha aiutato molto i cittadini di Mostar durante la guerra e ha servito a Cim e Ilići – la via collega proprio tali quartieri. Quando verrà cancellato il nome di Đuro Spužević (prefetto di Mostar durante il regime ustascia, nel 1942-45), anche il famoso pittore di Mostar Ismet Ico Voljevic avrà la sua strada. L’attuale via Jure Francetić sarà ribattezzata Humska, dal nome medievale dell’Erzegovina. Ulica tabornika Iva Zelenika, normalmente una strada a senso unico a Zahum, si chiamerà Ciglana, in ricordo della fabbrica di mattoni che esisteva nelle vicinanze a inizio novecento.

Il vicepresidente del consiglio comunale Velibor Milivojević ha affermato che in qualità di membro del comitato e rappresentante della lista “Resta qui”, ha proposto che via Mile Budak ritorni ad essere dedicata ad Aleksa Šantić e ha anche sostenuto la posizione secondo cui le altre strade dovrebbero prendere il nome da artisti, scrittori, umanisti o semplicemente da una specifica località. Ha sottolineato che la commissione comunale ha completato il compito in modo rapido ed efficiente, ha esaminato tutte le proposte ricevute dai partiti, ha consultato la professione e ha proposto le soluzioni più accettabili per cambiare i nomi delle strade che fino ad ora erano intitolate ai funzionari ustascia.

“In tutti i casi precedenti si è trattato di una politica sbagliata ed a buon mercato, ingannando i cittadini con la possibile conseguenza molto pericolosa di rovinare questa opportunità. Se fosse stato deciso secondo la proposta dell’SDP nell’ultima sessione, sarebbe stato respinto e quindi, secondo lo Statuto, non potrebbe essere discusso nei prossimi sei mesi” – ha affermato Milivojević.

Sospetta, come dice lui, che alcuni lo volessero e che a loro non importi del vero cambio di nome, ma di argomenti per calcoli politici a buon mercato e umiliazioni degli altri basate su bugie e frodi. Si augura che, dopo una discussione costruttiva, venga adottata all’unanimità la proposta della Commissione, che dimostrerebbe l’unità di atteggiamento di tutti su queste cose, nonché che la storia delle ideologie fasciste sia finita e che non ci sia più posto per tale a Mostar.

Mostar finalmente, quando si tratta di nomi di strade, si libererà del peso che portava a causa dei nomi ustascia e della glorificazione dell’ideologia fascista. Per quanto riguarda Šantić, ci vorrà del tempo prima che abbia un’intera strada nella sua città, perché un segmento dell’ex via Šantić è ancora intitolato via Tvrtko Miloša.

Resta da vedere se Stara Gimnazija, oggi Mostar High School, e prima della guerra Aleksa Šantić High School, porteranno mai più il nome del più grande poeta di Mostar.

Image by Igor Paradzik from Pixabay

Chi è Andrea Zambelli

Andrea Zambelli è uno pseudonimo collettivo usato da vari membri della redazione di East Journal.

Leggi anche

RUSSIA: Vivere a Kaliningrad tra le sanzioni

Le sanzioni europee e l’isolamento stanno mettendo in grave difficoltà l’oblast di Kaliningrad, exclave sul …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: