KAZAKHSTAN: Oltre 160 le vittime negli scontri, proclamato il lutto nazionale

Ammonta ad oltre 160 vittime il bilancio degli scontri in Kazakhstan. Toqaev proclama il lutto nazionale. Riunione del Csto con Putin

In Kazakhstan la situazione non è più quella esplosiva del 5 e 6 gennaio, ma nell’ex capitale Almaty fino a ieri sono state registrate sparatorie tra forze di sicurezza e rivoltosi. Il canale televisivo Khabat-24, citato da Radio Free Europe, ha riferito di nuovi combattimenti nella notte tra sabato e domenica, mentre piccoli gruppi di manifestanti si sono riuniti a Zhanaozen e Aqtau, nell’ovest del paese.

Più di 160 morti e seimila arresti

Secondo il sito Vlast.kz le vittime degli ultimi giorni sono 164, di cui 103 ad Almaty, dove ci sono stati gli scontri più cruenti. Fino a venerdì per il governo i morti erano ufficialmente 39. Il ministero dell’Interno kazako ha dichiarato invece che sono state arrestate 5.969 persone, 133 delle quali per “crimini gravi”, nel corso di operazioni di sicurezza che si sono svolte su tutto il territorio nazionale.

Oggi giornata di lutto nazionale

Il governo del presidente Qasym-Jomart Toqaev sta lentamente riprendendo il controllo del paese, anche se il ritorno alla completa normalità appare di là da venire. Intanto per oggi in Kazakhstan è stata dichiarata una giornata di lutto nazionale per “le numerose vittime a seguito dei tragici eventi in diverse regioni del Paese”, come dichiarato due giorni fa da un portavoce del governo.

Riunione del Csto con Putin

Facendo seguito all’annuncio del primo ministro armeno Nikol Pashinyan, presidente di turno del Csto, oggi si riunisce in videoconferenza il consiglio di sicurezza dell’organizzazione militare tra sei ex stati sovietici intervenuta in Kazakhstan. Al centro dell’incontro ci sono gli ultimi sviluppi della situazione nel paese. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha confermato ieri la partecipazione del presidente russo Vladimir Putin alla videoconferenza.

Si fa sentire l’ex presidente Nazarbayev

L’entourage dell’ex presidente Nursultan Nazarbayev ha voluto rassicurare sulla presenza di Nazarbayev nella capitale Nur-Sultan e sui rapporti tra Toqaev e il suo predecessore. Sabato Nazarbayev, tramite un tweet del suo responsabile per la comunicazione ha fatto sapere che “si trova nella capitale Nur-Sultan” ed “è in contatto diretto con il presidente Toqaev”.

 

Immagine: truppe nelle strade di Almaty il 6 gennaio da un servizio di Mir24

 

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

Nazarbayev Londra

KAZAKHSTAN: Le spese di Nazarbayev a Londra, con un occhio a Tony Blair

Dalle case principesche alle agiografie: L’ex presidente kazako Nazarbayev e i suoi hanno speso milioni di sterline in consulenze d’immagine e proprietà immobiliari a Londra

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: