KAZAKISTAN: Confermato il partito dell’ex presidente Nazarbayev

Domenica 10 gennaio in Kazakistan si sono tenute le elezioni per scegliere 98 dei 107 membri della Mazhilis, la camera bassa del parlamento. I partiti che otterranno seggi sono Nur Otan (71,97%), Ak Zhol (10,18%) e il Partito popolare del Kazakistan (9,03%). Sia Auyl che Adal non sono invece riusciti a superare la soglia del 7% per accedere al parlamento (rispettivamente 5,75% e 3,07%). 

Nur Otan, il partito dell’ex presidente Nazarbayev e dell’attuale Kasym-Jomart Tokayev, non ha mai perso un’elezione dal 1999, anno della sua fondazione.

Ma sapendo che il Kazakistan è un’autocrazia dove non sono consentite elezioni libere ed eque, come interpretare i risultati? Perché sono importanti? Vi consigliamo la visione del nuovo video di Understanding Politics per trovare una risposta.

Immagine: mfa.gov.kz

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

carestia kazakhstan

KAZAKHSTAN: Cento anni fa la carestia che cambiò il paese

Tra il 1921 e il 1933 il Kazakhstan subì un profondo cambiamento sociale ed economico, risultato di un periodo di carestia determinato non solo da cause naturali ma anche dal programma di collettivizzazione delle terre voluto da Stalin.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com