BIELORUSSIA: La scrittrice Svetlana Aleksievic ha lasciato il paese

Membro del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa e premio Nobel per la letteratura, la scrittrice e giornalista Svetlana Aleksievič ha lasciato il paese nella mattinata di lunedì 28 settembre. Attualmente si trova in Germania.

L’assistente della nota scrittrice, Tatiana Tjurina, ha affermato che Svetlana Aleksievič ha lasciato il paese per ragioni personali e che la sua partenza non è in alcun modo collegata al procedimento penale contro il Consiglio di coordinamento avviato dal procuratore generale della Bielorussia, Alexander Konjuk, lo scorso 20 agosto. Secondo il procuratore, infatti, la creazione e le attività del Consiglio di coordinamento mirano a prendere il potere dello stato, oltre a danneggiare la sicurezza nazionale della Repubblica di Bielorussia. Svetlana Aleksievič ha rifiutato di testimoniare al processo, aggiungendo che non considera illegali le azioni della gruppo dell’opposizione e affermando che “[nel Consiglio di coordinamento] non stiamo nascondendo nulla, non stiamo facendo alcun lavoro sottobanco. Diciamo francamente che vogliamo unire il nostro popolo e aiutarlo a sopravvivere alla crisi politica. Sfortunatamente, il presidente non accetta un dialogo, quindi dobbiamo cercare la forza per questo dialogo nella società stessa”.

La scrittrice, che poche settimane fa ha invitato i suoi colleghi a non tacere, è rimasta l’ultimo membro del Consiglio di coordinamento dell’opposizione a trovarsi sul territorio bielorusso; gli altri membri sono stati arrestati o se ne sono andati all’estero. Il 9 settembre scorso, la stessa Svetlana ha detto di aver ricevuto alcune telefonate anonime e che alcune persone sconosciute hanno cercato di entrare nel suo appartamento.

“Svetlana Aleksievič ha lasciato il paese per ragioni personali e per motivi di lavoro. Ha in programma degli incontri, una fiera del libro in Svezia, e un premio la attende in Sicilia”, ha dichiarato Tatiana, aggiungendo che il suo ritorno in patria “dipenderà da come si svilupperanno gli eventi e dalla sua salute”. Il servizio bielorusso Radio Svoboda riferisce a sua volta che la scrittrice si è recata in Germania per cure e tornerà tra un mese.

Per saperne di più: Le proteste in Bielorussia, tutti gli articoli. E in ordine

Immagine: tut.by

Chi è Claudia Bettiol

Nata lo stesso giorno di Gorbačëv nell'anno della catastrofe di Chernobyl, per East Journal si occupa dell'area russofona. Linguista e grande appassionnata di architettura sovietica, dopo un anno di studio alla pari ad Astrakhan, un Erasmus a Tartu e un volontariato a Sumy, ha lasciato definitivamente l'Italia per l'Ucraina, dove attualmente abita e lavora.

Leggi anche

Dmitrij Strocev

BIELORUSSIA: Scomparso il poeta Strocev, un altro arresto illegale del regime

Scomparso il 21 ottobre, il noto poeta risulta tra gli arrestati a Minsk: aveva partecipato alle proteste e condannato le violenze del regime su media e social. Una petizione italiana ne chiede l'immediato rilascio.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center