MACEDONIA: Dimostranti invadono il Parlamento. Aggrediti politici e giornalisti

Scene di violenza ieri sera nel parlamento della Macedonia. Sostenitori del partito conservatore VMRO – alcuni con il volto coperto da passamontagna – hanno superato i cordoni di polizia e fatto irruzione nella sala stampa e nell’assemblea, attaccando fisicamente deputati e giornalisti. Tra i feriti si contano anche il leader dell’opposizione Zoran Zaev, così come il leader del Movimento Riformatore (DPA) Zijadin Sela.

I manifestanti intendevano bloccare l’elezione di un nuovo presidente del parlamento, Talat Xhaferi, sostenuto dall’opposizione socialdemocratica e dai partiti della minoranza albanese. La nomina di Xhaferi da parte di 67 deputati su 120 potrebbe aprire la strada ad una nuova maggioranza politica, scalzando i conservatori dal governo che occupano da quasi 10 anni. Il Presidente della Repubblica di Macedonia, Gjorge Ivanov, già membro del VMRO, si era infatti rifiutato di affidare il mandato governativo a Zaev, ma ora Xhaferi potrebbe costituzionalmente procedere in sua vece. Da un mese i deputati VMRO facevano ostruzionismo ai lavori parlamentari per impedire la costituzione di una diversa maggioranza

Gli ambasciatori dell’UE e degli Stati Uniti a Skopje, in una dichiarazione congiunta, hanno chiesto “dialogo”, sollecitando la polizia a ristabilire il controllo, e hanno riconosciuto come legittima la nomina di Xhaferi. L’ex premier VMRO, Nikola Gruevski, ha pubblicato un messaggio su Facebook affermando che “la violenza non è la soluzione”, sollecitando i manifestanti a calmarsi. Il capo di stato, Gjorge Ivanov, ha convocato per oggi, venerdì, una riunione dei leader politici. Al termine della serata tutti i deputati macedoni erano stati evacuati dal Parlamento, alcuni feriti – come Oliver Spasovski, con il naso rotto.

I disordini parlamentari arrivano a pochi giorni di anticipo sulla visita del diplomatico statunitense Hoyt-Yee, atteso a Skopje lunedì, e tra voci che l’ex partito di maggioranza sarebbe pronto a proclamare la legge marziale pur di non abbadonare il potere.

 

Chi è Andrea Zambelli

Andrea Zambelli è uno pseudonimo collettivo usato da vari membri della redazione di East Journal.

Leggi anche

Macedonia

Elogio alla Macedonia del Nord

La vittoria alle qualificazioni mondiali della Macedonia del Nord contro la Germania ha il sapore di "rivincita europea" per il paese dei Balcani che più sta investendo per entrare nell'UE.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com