LETTURE CONSIGLIATE: “Vietato leggere” di Dubravka Ugrešić

dubravka
Vietato leggere
di Dubravka Ugrešić
traduzione di Milena Djoković
Edizioni nottetempo, 2006
euro 15
pagine 344

Produrre libri non significa produrre letteratura. E Dubravka Ugrešić, scrittrice croata in esilio, ne è estremamente convinta. “Vietato leggere” è una raccolta di brevi scritti sul mondo librario e letterario contemporaneo, popolato di editori, redattori e mediatori a non finire, in cui scrittore e lettore sono più lontani che mai, dove si vende solo se sei uno scrittore-star e dove le difficoltà aumentano se si è slavi.

Riflettendo su tematiche che la coinvolgono direttamente, l’autrice riversa le sue frustrazioni e le sue polemiche in una prosa ironica sottile, quasi nostalgica, mai rigida ma sicuramente pungente e sarcastica al punto giusto verso la conclusione del volume.

Una cronaca concisa, sempre attuale e ricca di aneddoti che conquistano il lettore.

Voto: 8

Chi è Claudia Bettiol

Laureatasi in Traduzione e Mediazione Culturale a Udine con una tesi sulla diatriba tra slavofili e occidentalisti, e grande appassionnata di architettura sovietica, per East Journal si occupa dell'area russofona. Le sue esperienze oltreconfine finiscono sempre per essere rivolte verso Est, forse perché nata nel 1986 e lo stesso giorno di Michail Gorbačëv. Dopo un anno di studio alla pari ad Astrakhan, un Erasmus a Tartu e un volontariato a Sumy, ha lasciato definitivamente l'Italia per Kiev, dove attualmente abita e lavora.

Leggi anche

Kazimierz Nowak PoloniCult

Kazimierz Nowak: l’Africa in bicicletta

Antesignano del grande reportage polacco, Kazimierz Nowak è stato un viaggiatore indomito e narratore straordinario del continente africano. Da PoloniCult a firma di Lorenzo Berardi.