EURO 2012: La Repubblica Ceca si affida al talento di un ex evidenziatore

La prima volta che vidi giocare Tomáš Rosický sembrava un magro evidenziatore giallo. Capellone, rapido, silenzioso. Ma mi accorsi subito della dolcezza dei piedi, soprattutto considerato il clima teutonico dove lavorava il ragazzo (tra l’altro proveniente da un posto non proprio brasileiro). La squadra non era quel trattore vincente creato ai giorni nostri dal folle Jürgen Klopp: anzi, il Ballspiel-Verein Borussia 09 Dortmund era squadretta, ai tempi del nostro, ben lontana ovviamente anche dai fasti Champions del bel Paulo Sousa e di pesce rosso Ricken.

Eppure. Lui era uno di quelli che compravi subito alla Playstation, non appena avevi moneta sufficiente. Le gambe sembravano sigari (oggi è cresciuto, gioca nell’Arsenal, è vecchio si direbbe, ma le gambine restano quelle) e la faccia quella di un androide. Ma in quanto a tecnica era il mio preferito, cresciuto in una generazione ceca di calciatori niente male: il gobbo biondo, l’antipatico Baroš, il folletto Berger, il cicalone Koller (uso qui termine siculo, e lo corsivizzo come fosse straniero: s’intende uomo alto, per restare nell’ambito educato che si addice al sito).

Tutta questa pappina per presentarvi un elenco, ovvero la lista dei convocati da mister Michal Bílek per Euro 2012 (la Repubblica Ceca è nel gruppo A con Polonia Ucraina e Greci). C’è Tomáš, che mi solletica già il palato; e ci sono altri 24 ragazzotti (uno dovrà lasciare prima dell’inizio della competizione):

PORTIERI: Petr Cech (Chelsea/ING), Jaroslav Drobny (Hambourg/GER), Jan Lastuvka (Dnepropetrovsk/UCR), Tomas Grigar (FK Teplice/RCEC)

DIFENSORI: Frantisek Rajtoral (Viktoria Pilsen/RCEC), Tomas Sivok (Besiktas/TUR), Theodor Gebre Selassie (Slovan Liberec/RCEC), Roman Hubnik (Hertha Berlin/GER), Daniel Pudil (Cesena/ITA), Michal Kadlec (Bayer Leverkusen/GER), Marek Suchy (Spartak Mosca/RUS), David Limbersky (Viktoria Pilsen/RCEC)

CENTROCAMPISTI: Petr Jiracek (Wolfsburg/GER), Tomas Rosicky (Arsenal/ING), Tomas Hubschman (Shakhtar Donetsk/UCR), Daniel Kolar (Viktoria Pilsen/RCEC), Jaroslav Plasil (Bordeaux/FRA), Jan Rezek (Famagosta/CIP), Vaclav Pilar (Viktoria Pilsen/RCEC), Milan Petrzela (Viktoria Pilsen/RCEC)

ATTACCANTI: Milan Baros (Galatasaray/TUR), David Lafata (FK Jablonec/RCEC), Tomas Necid (CSKA Mosca), Tomas Pekhart (Norimberga/GER)

P.S. La massima serie ceca ha un filo conduttore che amo, la birra: è sponsorizzata dalla Gambrinus (si chiama infatti Gambrinus Liga) e quest’anno è stata vinta dalla squadra di Plzeň, patria di una nota bionda.

Chi è Gaetano Veninata

Leggi anche

FK Shkendija

SPORT: Lo Shkëndija e gli albanesi della Macedonia del Nord

Lo Shkëndija nasce ufficialmente nel 1979, dal desiderio di alcuni intellettuali di etnia albanese di dare vita a un club che permettesse alla popolazione della zona di identificarsi in una squadra pienamente albanese. Il nome significa “scintilla” e richiama una delle squadre nazionali dell’Albania, lo Shkëndija Tirana.

3 commenti

  1. L’autore di questo articolo ha omesso l’aneddoto del sottoscritto e Ujfaluši al bar: bravo. Garante della privacy.

    • Gaetano Veninata

      Non volevo spiattellare in piazza vicende che potrebbero aver segnato la tua infanzia.

  2. Mi è piaciuta molto la pappina, hai stoffa come giornalista sportivo. Bravo!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com