East Journal presenta “La cicala di Belgrado” di e con Marina Lalovic

Come racconta Giorgio Fruscione nella sua recensione del libro firmato dalla giornalista Marina Lalovic e pubblicato da Bottega Errante quest’anno, La cicala di Belgrado “è un insieme di pensieri e racconti autobiografici, ma anche una guida straordinaria di quella che fu la capitale jugoslava e di come essa sia cambiata durante e dopo gli anni Novanta”.

L’autrice Marina Lalovic ripercorrerà le pagine del volume e ne commenterà i temi principali in un dialogo con Giorgio Fruscione, moderati da Martina Napolitano, giovedì 6 maggio alle ore 19.00 in diretta Facebook.

La forza del libro risiede nella semplicità con cui l’autrice trasmette i momenti peggiori della storia di un paese, senza però mai entrare nel dettaglio di bombe, miseria umana e disagio sociale di quegli anni. Ma perlustrando i luoghi dell’anima di un’adolescente che sogna, ha una vita sociale molto attiva, ama la famiglia e il suo quartiere, Čubura.

La cicala di Belgrado parla quindi di trasformazioni, umane e urbane, nonché di viaggi e riscoperte, innanzitutto quelli dell’autrice, che più di vent’anni fa lasciò la “città bianca” per l’Italia, una settimana prima di quel 5 ottobre 2000 in cui un’insurrezione avrebbe mandato il regime di Milošević sui libri di storia.

La registrazione della presentazione del libro sarà disponibile sul nostro canale Youtube e Instagram.

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

disputa sul raki, Tirana, Albania

“La Disputa sul Raki”, l’Albania raccontata con gli occhi di un expat

"La Disputa sul Raki" di Fabio Rocchi ci racconta l'Albania di oggi con gli occhi di un italiano che ci vive da tempo. I 10 racconti che compongono il libro si tendono tra una tradizione dura a scomparire e una impellente voglia di modernità.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center