ROMANIA: Un nuovo sindaco per Bucarest

Domenica 27 settembre i cittadini rumeni si sono recati a votare per eleggere sindaci e consiglieri locali in migliaia di città. Inizialmente previste per giugno, le elezioni amministrative sono state rinviate a causa della pandemia di coronavirus, che ha colpito pesantemente il paese.

Secondo i primi risultati, in seguito allo spoglio del 95% delle schede elettorali, a Bucarest è la coalizione di centro-destra formata da liberali e dal partito Unione per la Salvezza della Romania (USR), a incassare una netta vittoria contro il partito social-democratico (PSD): il matematico Nicușor Dan (USR) ottiene il 47,2% dei voti mentre il suo principale avversario, la sindaca socialdemocratica in carica, Gabriela Firea, riceve il 39% dei voti. L’ex presidente della repubblica e sindaco della capitale tra il 2000 e il 2004, Traian Băsescu, si piazza al terzo posto, con l’8,6% dei voti.

romania amministrative

Sempre secondo i risultati parziali, il PSD ottiene la maggioranza al Consiglio generale di Bucarest, con il 32,4% dei voti. Al secondo posto si piazza l’alleanza USR-PLUS (Unione per la Salvezza della Romania), con il 26,85% dei voti, seguita dal partito nazional-liberale (PNL) – 19,35%.

L’affluenza ai seggi, nella sola città di Bucarest, è stata stimata al 36,93%, una percentuale superiore a quella delle elezioni amministrative di quattro anni fa, ma significativamente inferiore al tasso nazionale che si aggira intorno al 46%.

Immagine: rferl.org

Chi è Claudia Bettiol

Nata lo stesso giorno di Gorbačëv nell'anno della catastrofe di Chernobyl, sono una slavista di formazione. Grande appassionata di architettura sovietica, dopo un anno di studio alla pari ad Astrakhan, un Erasmus a Tartu e un volontariato a Sumy, ho lasciato definitivamente l'Italia per l'Ucraina, dove attualmente abito e lavoro. Collaboro con East Journal e Osservatorio Balcani e Caucaso, occupandomi principalmente di Ucraina e dell'area russofona.

Leggi anche

romania riforma giustizia

ROMANIA: Passi avanti nella riforma della giustizia

Fra colloqui positivi con la Commissione europea e dichiarate intenzioni di impegno, la Romania sembra essere vicina ad una "promozione" europea.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com