Catalogna, dopo le elezioni

Giovedì 21 dicembre si terranno le elezioni in Catalogna. Il voto esprimerà un nuovo parlamento, governo e presidente al termine di una campagna polarizzata dalla questione nazionale dopo gli eventi degli ultimi mesi, ormai noti anche al pubblico europeo e mondiale.

Ne parleremo all’indomani del voto, venerdì 22 dicembre alle 21.00 al circolo Polski Kot. L’ incontro analizzerà i risultati elettorali e gli scenari futuri, che alla vigilia si delineano con estrema incertezza per vari motivi: sondaggi equilibrati, circostanze inevitabilmente straordinarie e dunque imprevedibili delle preferenze, carattere trasversale delle alleanze in vista sugli assi sinistra-destra, “indipendentismo”-“costituzionalismo”-“terza via”, eccetera.
Ma ci sarà anche spazio per qualche interrogativo di più ampio respiro su regionalismi e indipendentismi nella crisi europea, sul posizionamento di Bruxelles sulla vicenda, sulle conseguenze della polarizzazione nella società, e sugli spazi (aperti? chiusi?) per i movimenti sociali in Spagna e nel continente.

Intervengono:
CECILIA VERGNANO ricercatrice di antropologia urbana all’Università di Barcellona
STEVEN FORTI docente a contratto di storia contemporanea all’Università Autonoma di Barcellona (via skype)
NICOLA TANNO attivista e analista politico per Il Corsaro e IlBeneComune.it, Barcellona (via skype)
modera ALFREDO SASSO ricercatore di storia contemporanea, dottore di ricerca all’Università Autonoma di Barcellona, EaST Journal – Most Associazione.

Venerdì 22 dicembre ore 21.00, Circolo Polski Kot (Via Massena 19/A Torino).

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

Il bel tacer non fu mai scritto. Noi e il virus

L'emergenza sanitaria che sta colpendo il paese ci obbliga a ragionare, nel nostro infinitamente piccolo, su come proseguire il nostro lavoro d'informazione anche alla luce del fatto che i media, in quest'occasione, hanno mostrato tutta la loro immaturità diffondendo panico, false notizie, confusione...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: