PoloniCult su EastJournal

PoloniCult è ormai attivo da quasi tre anni come progetto editoriale che punta a raccontare quello che la cultura polacca può offrire e che i canali mainstream della produzione culturale tengono ai margini nel loro abbracciare lo stereotipo per il quale polacco è sinonimo di grigiore, noia e malinconia.

Chi conosce questo Paese sa che non è così e lo testimoniano, senza andare troppo lontano, due premi Nobel per la letteratura negli ultimi ventun’anni, registi riconosciuti e premiati a livello internazionale, musicisti che nel proprio genere hanno segnato solchi e creato tendenze, attenti osservatori che dalle sponde della Vistola leggono e continuano a leggere il mondo con lucidità. PoloniCult parla a coloro i quali tutto questo lo sanno bene per non farli sentire soli e per creare una comunità di intenti nella quale riconoscersi e confrontarsi, ma il nostro pubblico è anche e soprattutto fatto di coloro i quali lo stereotipo del grigiore polacco lo subiscono. Non ci interessa promuovere a priori qualunque cosa sia polacca, un ruolo che compete ad altri, ma di abbattere le barriere di una cattiva divulgazione e mostrare a un pubblico curioso di cose interessanti quanto di valido arrivi dalla Polonia in Italia.

A partire dalla prossima settimana i lettori di EastJournal potranno leggere un contributo culturale domenicale targato PoloniCult scelto dalla nostra attività presente e passata con l’intenzione di rafforzare ulteriormente la nostra missione e di offrire una sponda di approfondimento culturale a quanto EastJournal da tempo e con merito rappresenta in termini di osservazione e racconto di quella parte d’Europa tra Trieste, gli Urali e il Baltico di cui la Polonia costituisce, in termini culturali, uno dei cuori pulsanti.

 

Chi è PoloniCult

PoloniCult, da più di tre anni ormai, è una presenza tenace e attenta nel raccontare gli stimoli culturali che offre la Polonia di oggi, come quella di ieri. Diamo voce ai libri polacchi tradotti in italiano e suggeriamo quelli che dovrebbero; presentiamo i film polacchi distribuiti in Italia e quelli che potrebbero; raccontiamo artisti la cui musica merita di uscire dai club e dalle piazze delle sole città polacche. Non da ultimo, raccontiamo storie di Polonia vera, di quella che vive la modernità con le sue contraddizioni, che si riconosce in riti e personaggi di ogni sorta. Parliamo con scrittori, registi, poeti, musicisti; ci guardiamo attorno in quella terra varia che è l’Europa centro-orientale. Lo facciamo con passione e professionalità perché è in questi valori che ci riconosciamo e con i quali ci riconosce chi ha lavorato con noi.

Leggi anche

CULTURA: “La memoria degli alberi” e le vittime dimenticate delle radiazioni in Russia

Sono in tanti a conoscere le vicende di Černobyl', ma in quanti conoscono le condizioni di chi vive a Ozёrsk, nella Russia centrale? Uno spettacolo teatrale ha raccontato la tragedia di chi da decenni vive vittima delle radiazioni.

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: