CALCIO: Anche East Journal nella guida a Euro 2016 di Collettivo Zaire74

Non potevamo mancare, nell’anno in cui l’allargamento a 24 squadre ha aperto le porte dell’Europeo a diverse selezioni est europee, a un appuntamento come Euro 2016. Un appuntamento che la redazione sportiva di East Journal onora con una massiccia partecipazione a UEFA Euro 2016 France – La Guida Completa di Collettivo Zaire74, un gruppo aperto di giornalisti e blogger sportivi che si riunisce per presentare i grandi eventi sportivi internazionali con guide approfondite e colme di storie.

All’appuntamento la redazione sportiva di East Journal ha risposto in massa con il caporedattore Damiano Benzoni (che oltre a curare revisione e impaginazione, ha anche trovato il tempo di presentare la sua amata Romania) e con i contributi di Alessandro Camagni (Polonia), Matteo Marchello (Albania) e Mattia Moretti (Croazia). Non manca all’appello nemmeno Alessandro Mastroluca, impegnato in due avvincenti articoli di taglio storico, sull’Europeo vinto dagli italiani nel 1968 e soprattutto – per rimanere a est – sulla leggendaria Cecoslovacchia del 1976: Panenka vi dice qualcosa? E anche un nostro collaboratore saltuario come Simone Pierotti, con un racconto sull’inattesa cavalcata della Grecia del 2004.

La guida è il risultato di uno sforzo collettivo: 110 pagine con schede di presentazione approfondite delle squadre, finestre su giovani e stadi e tanti racconti sulle squadre più iconiche della competizione continentale. Un e-book completamente gratuito e scaricabile in formato PDF, mobi ed EPUB – senza bisogno di registrazione – all’indirizzo zaire74.wordpress.com.

 

Chi è Damiano Benzoni

Giornalista pubblicista, è caporedattore della pagina sportiva di East Journal. Gestisce Dinamo Babel, blog su temi di sport e politica, e partecipa al progetto di informazione sportiva Collettivo Zaire74. Ha collaborato con Il Giorno, Avvenire, Kosovo 2.0, When Saturday Comes, Radio 24, Radio Flash Torino e Futbolgrad. Laureato in Scienze Politiche con una tesi sulla democratizzazione romena, ha studiato tra Milano, Roma e Bucarest. Nato nel 1985 in provincia di Como, dove risiede, parla inglese e romeno. Ex rugbista.

Leggi anche

CROAZIA: La calciopoli croata e il potere di Zdravko Mamic

Domani sera la nazionale croata potrebbe ripetere l'impresa di 20 anni fa, arrivando tra le prime 4 nazionali del mondo. Tuttavia, il calcio croato è scosso da una crisi profonda che ricorda la nostra calciopoli, il cui principale responsabile è l'ex direttore della Dinamo Zagabria Zdravko Mamic