LETTURE CONSIGLIATE: “Il buon soldato Sc’veik” di Jaroslav Hasek

9788807900273_quarta
Il buon soldato Sc’veik

di Jaroslav Hašek
traduzione di Renato Poggioli e Bruno Meriggi
Feltrinelli, prima edizione italiana 1961
euro 19,50
pagine 848

È importante non farsi spaventare dalla grandezza di un libro, soprattutto come questo. Raccontando le mille disavventure di Sc’veik, un bonaccione mercante di cani che vive a Praga, Hašek compone un inno al pacifismo e all’antimilitarismo. Sc’veik, tranquillo e riformato dal militare poiché ritenuto un idiota, verrà trasportato dagli eventi della Prima Guerra Mondiale a causa di un suo commento ritenuto offensivo nei confronti dell’Arciduca Ferdinando, da poco ucciso a Sarajevo. Non solo Sc’veik, nelle sue mille peripezie, mostra al lettore l’inutilità e la stupidità della guerra, ma racconta uno spaccato di quello che era l’Impero austro-ungarico, facendo su di esso una tagliente satira mostrando tutti i suoi grandi difetti.

Un classico imperdibile raccontato grazie all’ironia e alle mille sventure del suo protagonista, il buon soldato Sc’veik.

Voto: 9,5

Chi è Edoardo Corradi

Nato a Genova, è dottorando di ricerca in Scienza Politica all'Università degli Studi di Genova. Si interessa di Balcani occidentali, di cui ha scritto per numerosi giornali e riviste accademiche.

Leggi anche

mirees

Aperte le iscrizioni al MIREES, il master dedicato agli studi dell’Europa orientale

Sono aperte le iscrizioni alla Laurea magistrale internazionale in Ricerca e Studi Interdisciplinari sull’Europa Orientale (MIREES), prestigioso Master a titolo congiunto offerto dall’Università di Bologna che ha formato generazioni di giovani esperti in studi d’area sull’Europa orientale, tra questi anche molti di noi nella redazione di East Journal...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com