KOSOVO: Scandalo plagio e proteste studentesche, si dimette il rettore dell'università di Pristina

Dopo nove giorni di proteste davanti al rettorato, segnate da continui scontri tra polizia e studenti, il rettore dell’università di Pristina Ibrahim Gashi ha dato le dimissioni.

Durante la protesta di venerdì la polizia kosovara aveva usato gas lacrimogeni per disperdere gruppi di studenti e membri di organizzazioni non governative che protestavano all’ingresso del rettorato dell’università di Pristina, chiedendo le immediate dimissioni del rettore dell’università, Ibrahim Gashi, già viceministro degli Affari Esteri, accusato di plagio e di aver favorito il malcostume tra i professori dell’università pubblica.

Alle proteste degli studenti avevano aderito numerose personalità dell’arte, della società civile e della politica kosovara. Come uno degli organizzatori della protesta, Roland Sylejmani ha riferito al quotidiano di Prishtina Zeri.info: “Le nostre richieste sono le immediate dimissioni del rettore Ibrahim Gashi, l’avvio delle indagini su tutti gli abusi che sono stati commessi in questi anni nell’università di Pristina e in particolare sull’intrusione della politica del governo nell’università”.

Dalla scorsa settimana, gruppi di studenti avevano avviato proteste chiedendo la verifica dei dottorati e la fine della politicizzazione dell’accademia. Le proteste avevano fatto seguito ad una raffica di segnalazioni sui media che svelavano la dimensione del malcostume tra i professori dell’università statale, inclini a pagare per la pubblicazione di propri articoli presso false riviste accademiche al fine di promuovere le proprie credenziali. Tra questi, anche il caso della pubblicazione in una rivista a pagamento in India nel caso del rettore Gashi.

Gli organizzatori delle proteste studentesche hanno affermato che per lunedì non sono previste ulteriori manifestazioni. Durante una conferenza stampa, il portavoce del movimento Durim Jasharaj ha riferito “che dopo la svolta di sabato, giorno in cui il rettore Gashi e prorettore Bexheti hanno dato le dimissioni, gli studenti osserveranno gli ulteriori sviluppi nell’università di Pristina”. Secondo loro, il rettore Gashi non si è dimesso autonomamente, ma è stato scaricato dalla pressione delle proteste degli studenti e della società civile.

Foto: AFP/www.bbc.co.uk

Chi è Lavdrim Lita

Giornalista albanese, classe 1985, per East Journal si occupa di Albania, Kosovo, Macedonia e Montenegro. Cofondatore di #ZeriIntegrimit, piattaforma sull'Integrazione Europea. Policy analyst, PR e editorialista con varie testate nei Balcani. Per 4 anni è stato direttore del Centro Pubblicazioni del Ministero della Difesa Albanese. MA in giornalismo alla Sapienza e Alti Studi Europei al Collegio Europeo di Parma.

Leggi anche

Jashari

KOSOVO: Adem Jashari, l’uomo che si fece mito

Un eroe per gli albanesi, un terrorista per i serbi. Nel marzo di ventitré anni fa, veniva ucciso Adem Jashari, comandante dell'Esercito di Liberazione del Kosovo. Da allora, in Kosovo, Jashari è considerato un eroe nazionale, un vero e proprio mito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: