Aperte le iscrizioni al MIREES, il master dedicato all’Europa orientale dell’università di Bologna

Sono aperte le iscrizioni alla Laurea magistrale internazionale in Ricerca e Studi Interdisciplinari sull’Europa Orientale (MIREES) dell’università di Bologna (campus di Forlì). East Journal è lieto di annunciarlo e di promuovere questo corso di studi tra i suoi lettori: un numero consistente di nostri collaboratori sono Alumni di questo interessante master che, come scrive il Consiglio direttivo del MAiA, ha formato, a partire dal 2000 quando fu lanciato dalla scuola di Scienze politiche, “una rete di professionisti in svariati settori”.

Il corso di studi è in collaborazione con la Vytautas Magnus di Kaunas (Lituania), la Saint-Petersburg State University (Federazione russa) e l’università di Zagabria (Croazia).

Il master è dedicato a studenti che desiderano acquisire una conoscenza specializzata e approfondita dei Paesi post-socialisti e in transizione, dei nuovi Stati membri dell’UE dopo gli allargamenti del 2004, 2007 e 2013, così come del vicinato dell’Europa orientale. L’obiettivo, spiega il professore Stefano Bianchini, co-fondatore del corso, è quello di “educare generazioni transnazionali di esperti dell’area dell’Europa centrale e orientale, potenziandoli con una varietà di strumenti, dalla lingua all’economia, dalla politica e dalla sociologia agli studi sulle relazioni culturali e internazionali”.

Per ulteriori informazioni sul programma, la sua Associazione Alumni e i dettagli di iscrizione, visitate:

www.mirees.unibo.it

www.mireesalumni.com

Chi è redazione

East Journal nasce il 15 marzo 2010, dal 2011 è testata registrata. La redazione è composta da giovani ricercatori e giornalisti, coadiuvati da reporter d'esperienza, storici e accademici. Gli articoli a firma di "redazione" sono pubblicati e curati dalla redazione, scritti a più mani o da collaboratori esterni (in tal caso il nome dell'autore è indicato nel corpo del testo), oppure da autori che hanno scelto l'anonimato.

Leggi anche

Il bel tacer non fu mai scritto. Noi e il virus

L'emergenza sanitaria che sta colpendo il paese ci obbliga a ragionare, nel nostro infinitamente piccolo, su come proseguire il nostro lavoro d'informazione anche alla luce del fatto che i media, in quest'occasione, hanno mostrato tutta la loro immaturità diffondendo panico, false notizie, confusione...

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Privacy Preference Center