LITUANIA: I socialdemocratici perdono le elezioni

Il partito dei verdi e contadini e il partito dei cristiano democratici (PPE) hanno ottenuto una chiara affermazione nelle elezioni per il rinnovo del parlamento lituano, ottenendo una percentuale di voti intorno al 21,7% e 21,5% (nel 2012 erano al 4% e 15% rispettivamente), mentre il partito socialdemocratico (PSE) del premier Algirdas Butkevičius si è fermato al 14,4%.

L’unione dei verdi e contadini, il nuovo soggetto politico che si è presentato a queste elezioni ottenendo un grande risultato, dovrebbe ottenere 20 seggi dai collegi plurinominali e altri 42 seggi dai collegi uninominali (62 seggi totali), mentre i cristiano democratici al termine dello spoglio sono accreditati di 19 seggi dai collegi plurinominali e 41 dai collegi uninominali (60 seggi). I collegi uninominali devono però essere assegnati al ballottaggio, nel caso un candidato non superi il 50% dei voti. Il ballottaggio per i seggi non assegnati al primo turno si svolgerà il prossimo 23 ottobre.

I socialdemocratici del premier Butkevičius con il loro 14,5% ottengono 13 seggi dal plurinominale e 21 dai collegi uninominali (34 seggi), e si collocano come terza forma parlamentare. Non è comunque esclusa la formazione di una grande coalizione che comprenda Unione contadini, cristiano democratici e socialdemocratici. Altrimenti, il premierato potrebbe andare al giovane Gabrielius Landsbergis, 34enne leader dei cristiano-democratici, e nipote del padre dell’indipendenza lituana Vytautas Landsbergis.

Più indietro altre forze politiche, fra cui i liberali (ALDE) che ottengono il 9%, e i due partiti che formavano la coalizione di maggioranza coi socialdemocratici: il partito del lavoro (Darbo, ALDE, 4,7%  – era al 21% nel 2012) che non supera la soglia di sbarramento del 5% e il partito Ordine e Giustizia [estrema destra, ndr], che supera di poco la soglia con il 5,3%. Anche il partito della minoranza polacca (ECR) passa la soglia con il 5,5%.

Il risultato delle urne in realtà appare piuttosto sorprendente, dato che i sondaggi della vigilia davano i tre partiti principali sostanzialmente alla pari, e anzi sembrava che i socialdemocratici potessero mantenere il primato in termini di maggioranza relativa in parlamento.

Chi è Paolo Pantaleo

Giornalista e traduttore, Firenze-Riga. Jau rīt es aiziešu vārdos kā mežā iet mežabrāļi

Leggi anche

lithuanian stories

STORIA: La deportazione sovietica dei lituani raccontata dal blog Lithuanian Stories

Il blog "Lithuanian Stories" di Marina Macrì ed Edo Prando raccoglie storie lituane dimenticate. Il progetto porta alla luce anni di sofferenze e deportazioni ancora poco noti che seguirono all’invasione sovietica del 1940.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com