RUSSIA 2018: Mutko e doping, Mondiali a rischio per la Russia?

Lo scandalo doping che ha coinvolto l’atletica russa, come era prevedibile, sta finendo per allargarsi anche ad altri sport. Le indagini sembrano portare sempre più alla luce quello che sembra essere un sistematico doping di Stato e la decisione del CIO potrebbe essere quella di sospendere ogni evento sportivo in Russia. Questo potrebbe dunque portare alla revoca dell’organizzazione dei Mondiali di calcio del 2018, con il conseguente contraccolpo di immagine ed economico.

Quanto è probabile la revoca del Mondiale? Andiamo con ordine. In primo luogo, nonostante la decisione del CIO, la FIFA non è giuridicamente obbligata a seguire le decisioni del Comitato Olimpico Internazionale. Secondariamente, la FIFA è senza ombra di dubbio la federazione sportiva più indipendente rispetto al CIO, sia per motivi storici che per motivi economico-politici, basti pensare a come da decenni il torneo olimpico venga giocato dalle nazionali giovanili e non da quelle maggiori. Un terzo e fondamentale punto è quello legato alle tempistiche: in caso di revoca sarebbe davvero possibile riassegnare il Mondiale a un’altra nazione? Un precedente è quello del 1986, quando il Messico rilevò l’organizzazione della Coppa del Mondo dalla Colombia. In quel caso la riassegnazione fu effettuata tre anni prima – e non due come sarebbe in questo caso – e al tempo non esisteva la Confederations Cup (che si terrà tra meno di un anno). Inoltre il Messico aveva già ospitato l’edizione 1970 ed era in grado di garantire ampiamente i requisiti richiesti dalla FIFA.

Ciò che però sta portando i vertici FIFA a riflettere sull’assegnazione del Mondiale è la sempre maggiore frequenza con cui il nome di Vitalij Mutko sta comparendo nelle indagini sul doping. Mutko è il ministro dello Sport russo e uno dei fedelissimi di Putin. Inoltre è anche il presidente della federcalcio russa, un importante membro del comitato esecutivo FIFA nonché presidente del comitato organizzatore della Coppa del Mondo del 2018.

Il ministro è accusato di negligenza nel caso doping nell’atletica (secondo la WADA Mutko non poteva non sapere del doping) e di aver coperto un caso di doping da parte di un calciatore straniero militante nel campionato russo. L’essere espressamente citato nel fascicolo WADA (anche se indirettamente e solo per un caso, quello del calciatore) e la stretta vicinanza con i vertici del calcio mondiale, potrebbero portare la FIFA a pensare seriamente all’espulsione di Mutko dai propri organi e a una revoca dei Mondiali. Questo perché a causa degli scandali che già hanno colpito la federazione calcistica mondiale, quegli stessi che hanno portato alla fine del duo Blatter-Platini, hanno ampiamente incrinato la visione pubblica della stessa. Tenersi in casa una possibile “mela marcia” non sarebbe dunque la cosa migliore per rilanciare la propria immagine, quindi di qui a breve il comitato etico della FIFA potrebbe mettersi in moto.

Rimane comunque la certezza che dal Cremlino faranno di tutto per evitare che si arrivi a conseguenze così disastrose. La linea difensiva nei confronti di Mutko si muoverà soprattutto a partire dal fatto che, come detto nel fascicolo dell’anti-doping, il principale responsabile è l’ormai ex-vice di Mutko e che non ci sono abbastanza prove a carico del ministro. Putin ha fatto comunque sapere che i lavori di preparazione al Mondiale procedono a pieno ritmo. In ogni caso, dopo le grandi perdite della squadra olimpica russa a Rio, il Rapporto McLaren potrebbe colpire nuovamente e forse con ancora più forza.

Foto: www.fifa.com

Chi è Mattia Moretti

Nato nel 1994 ad Alghero. Studente di Filosofia presso l'Università di Padova. Collabora con la Pagina Sportiva di East Journal e con il sito dedicato alla pallacanestro BasketUniverso.

Leggi anche

Chernomorets Stadium

CALCIO: Cosa ti hanno fatto, vecchio Chernomorets?

Il Chernomorets Odessa, storica squadra fondata nel 1936, con un glorioso passato anche nel campionato sovietico, rischia di scomparire dal panorama calcistico ucraino.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: