“Putin Putout”, la parodia che fa ballare (e ridere) l’Europa orientale

Una parodia di Vladimir Putin è diventata virale in Europa centro-orientale. Realizzata dal comico e musicista sloveno,  Klemen Slakonja, la canzone che prende in giro l’inquilino del Cremlino è stata presentata all’Eurovision contest, festival musicale europeo che tradizionalmente riscuote successo nella parte orientale del continente. Pur essendo fuori gara, il pezzo è diventato un tormentone nei paesi del defunto Patto di Varsavia. Non sono mancate le voci critiche dei supporter putiniani, ma al netto dei bigottismi di parte la parodia può dirsi ben riuscita, mettendo a nudo l’immagine di uomo forte che la propaganda russa ha costruito intorno alla figura presidenziale.

Chi è Matteo Zola

Matteo Zola
Giornalista professionista e professore di lettere, classe 1981, è direttore responsabile del quotidiano online East Journal. Collabora con Osservatorio Balcani e Caucaso e EastWest. E' stato redattore a Narcomafie, mensile di mafia e crimine organizzato internazionale, e ha scritto per numerose riviste e giornali (Nigrizia, Il Tascabile, il Giornale, Il Reportage). Ha realizzato reportage dai Balcani e dal Caucaso, occupandosi di estremismo islamico e conflitti etnici. E' autore di "Congo, maschere per una guerra", Quintadicopertina editore, Genova, 2015; e di "Revolyutsiya - La crisi ucraina da Maidan alla guerra civile" (curatela) Quintadicopertina editore, Genova, 2015.

Leggi anche

RUSSIA: Internet è sempre più controllato. Verso un possibile isolamento?

La Duma ha approvato due proposte di legge relative all’utilizzo di internet e alla libertà dei suoi contenuti. Il controllo sul web continua ad aumentare. Nel frattempo, si discute anche della possibilità di isolare internet.