ABKHAZIA: Via la lingua georgiana dalle scuole. Anche a Gali si passa al russo

A partire da questo anno scolastico, il georgiano non può più essere usato come lingua di istruzione in nessuna delle scuole della Repubblica de facto dell’Abkhazia. Il Ministero dell’Educazione della regione secessionista della Georgia ha deciso di abolire ufficialmente gli insegnamenti in lingua georgiana in tutte le scuole primarie e secondarie dove essi erano ancora in vigore, sostituendoli per i prossimi anni con insegnamenti in lingua russa, in attesa di promuovere programmi educativi in lingua abkhaza.

Nonostante nella quasi totalità del paese gli insegnamenti in georgiano siano stati abbandonati da tempo in favore dell’abkhazo e del russo, fino a pochi mesi fa la lingua georgiana era ancora la principale lingua di istruzione nel distretto di Gali, dove i georgiani (mingreli) rappresentano il 97% della popolazione. Situato nell’estrema propaggine sud-orientale del paese, il piccolo distretto di Gali si trova a pochi kilometri dalla città di Zugdidi, in Georgia, e rappresenta attualmente l’unico territorio ancora a maggioranza georgiana di tutta l’Abkhazia.

In seguito alla decisione di abolire il georgiano come lingua di istruzione, tutti i bambini delle 11 scuole georgiane rimaste nel distretto di Gali si sono ritrovati a dover assistere a lezioni tenute in russo e a studiare su testi russi, dovendo così fare un doppio sforzo per imparare una nuova lingua e un nuovo alfabeto. I genitori di alcuni di essi hanno deciso di attraversare il fiume Inguri e portare i loro figli a studiare in Georgia, mentre altri hanno invece preferito adattarsi. Nonostante sia stata proibita come lingua di istruzione, la lingua georgiana continuerà ad essere insegnata nelle scuole del distretto di Gali come materia di studio.

Negli ultimi anni, con un’altra decisione contestata, il Ministero dell’Educazione dell’Abkhazia ha inoltre provato a promuovere tra gli abitanti del distretto di Gali l’uso della lingua mingrelia al posto del georgiano. Il mingrelio è uno dei quattro idiomi appartenenti alla famiglia delle lingue cartveliche, di cui fanno parte anche il georgiano, il laz e lo svan, ed è parlato dai mingreli, un sottogruppo etnico dei georgiani che abita principalmente nella Georgia occidentale (Mingrelia) e, appunto, in Abkhazia. Nelle scuole del distretto di Gali, abitato prevalentemente da georgiani di origine mingrelia, è stato così consentito ai bambini che non riescono a esprimersi in russo il solo uso del mingrelio come lingua di comunicazione.

Foto: Em

Chi è Emanuele Cassano

Ha studiato Scienze Internazionali, con specializzazione in Studi Europei. Per East Journal si occupa di Caucaso, regione a cui si dedica da anni e dove ha trascorso numerosi soggiorni di studio e ricerca. Dal 2016 collabora con la rivista Osservatorio Balcani e Caucaso.

Leggi anche

CAUCASO: Una svolta nelle relazioni tra Russia e Georgia?

Dopo un'estate carica di tensione tra Mosca e Tbilisi, il ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov, ha incontrato l’omologo georgiano, David Zalkaliani. Un colloquio bilaterale di tale livello non si verificava da prima della guerra del 2008.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: