Tag Archives: Russia

SIRIA: Cosa succederà dopo la caduta di Aleppo?

SIRIA: Cosa succederà dopo la caduta di Aleppo?

La caduta di Aleppo sembra ormai questione di giorni. Il regime di Assad e i suoi alleati hanno riconquistato quasi tutta la parte est, dove una coalizione di milizie ribelli è asserragliata fin dal 2012. La fine della guerra è più vicina? Oppure il groviglio di interessi di Russia, Usa, Iran, Turchia e Israele la faranno proseguire ancora a lungo?

Leggi tutto

RUSSIA: La concezione della guerra e l’eredità sovietica

Russian President Vladimir Putin (C) shakes hands with Defence Minister Sergei Shoigu during a meeting at the Bocharov Ruchei state residence in Sochi, November 24, 2014.    REUTERS/Alexei Druzhinin/RIA Novosti/Kremlin (RUSSIA - Tags: POLITICS MILITARY) ATTENTION EDITORS - THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. IT IS DISTRIBUTED, EXACTLY AS RECEIVED BY REUTERS, AS A SERVICE TO CLIENTS - RTR4FD5U

Nonostante i mezzi specifici dispiegati dalla Federazione Russa nei recenti conflitti su suolo europeo siano innegabilmente innovativi, il pensiero strategico sottostante non lo è affatto. Tutt'al contrario, la "nuova" guerra ibrida russa ha profonde radici storiche nella dottrina militare moderna e nelle teorie sovietiche di ingegneria sociale.

Leggi tutto

RUSSIA: L’estremismo islamico minaccia anche Mosca?

29c5de7a-12b4-4c95-922d-f9b13e703d30_large

Il recente impegno della Federazione Russa in Medio Oriente e in Siria in particolare ha fatto sorgere il rischio per Mosca di diventare anch'essa oggetto dell'estremismo islamico. Alla luce dei recenti episodi di terrorismo, quali sono i rischi per la sicurezza interna che il Cremlino dovrà fronteggiare come conseguenza dell'impegno contro lo Stato Islamico?

Leggi tutto

DOSSIER SIRIA: L’intesa tra Russia e Iran. L’inizio di un’alleanza strategica?

DOSSIER SIRIA: L'intesa tra Russia e Iran non diventerà un'alleanza strategica

Secondo appuntamento con il nostro dossier sulla Siria a un anno dall'intervento russo. Oggi esploriamo le relazioni tra Iran e Russia, che combattono fianco a fianco da anni per difendere il regime di Bashar al-Assad. Qual è lo stato delle relazioni tra Mosca e Teheran? Il loro è un'alleanza stabile oppure un matrimonio d'interesse destinato a incrinarsi a breve?

Leggi tutto

RUSSIA: Putin ratifica le leggi più liberticide dell’epoca post-Sovietica

Putin

Putin ha ratificato, lo scorso 6 luglio, un pacchetto di leggi liberticide già approvate dal parlamento russo a fine giugno. Le nuove norme violano il diritto costituzionale alla privacy: le forze dell'ordine avranno accesso alle conversazioni di chiunque, senza la preventiva autorizzazione di un tribunale. L'opposizione e i pochi giornali indipendenti rimasti denunciano un "grande fratello" russo.

Leggi tutto

NATO e Turchia, un matrimonio d’interesse ma non d’amore

Fonte: NATO (www.nato.int)

La NATO oggi si trova a fronteggiare tensioni a Est con la Russia e, da Sud, minacce provenienti dall'area Middle East North Africa. Il perno geopolitico dove questi due fronti si incontrano è la Turchia. Nonostante ambiguità e contraddizioni, in primis l'allontanamento dalla Unione Europea, la Turchia è destinata a rimanere un irrinunciabile membro dell'Alleanza Atlantica.

Leggi tutto

RUSSIA: Chiuso il caso Nemtsov, aperte le polemiche. Marce commemorative a Mosca e Pietroburgo

Il 27 febbraio scorso in pieno centro a Mosca veniva ucciso Boris Nemtsov. Il 21 gennaio il presidente del Comitato Investigativo ha ufficialmente dichiarato chiuso il caso, confermando colpevoli i ceceni fermati a marzo 2015. La famiglia, gli amici e i colleghi politici vicini a Nemtsov non credono a queste versioni e non considerano il caso risolto. Per sabato 27 febbraio, i compagni del RPR-PARNAS hanno organizzato marce a Mosca e Pietroburgo.

Leggi tutto

CALCIO: Fenerbahçe-Lokomotiv e la maglietta di Putin

Tarasov

Una gara segnata dalle tensioni internazionali: è andata così Fenerbahçe - Lokomotiv Mosca, primo incontro tra una squadra russa e una turca dopo l'abbattimento del jet russo in suolo turco di qualche mese fa. E, a rincarare la dose, il giocatore del Lokomotiv Dmitrij Tarasov ha mostrato una maglia inneggiante a Putin, che potrebbe costargli severe sanzioni.

Leggi tutto

RUSSIA: Rifiuti tossici, la Chernobyl chimica che minaccia anche la Finlandia

Sono oltre 30 mld di tonnellate i rifiuti disseminati per la Russia in terreni in genere in mano a privati riconvertiti ad hoc allo stoccaggio indifferenziato. In questi giorni, a Pietroburgo, si parla di una “Černobyl' chimica” che minaccia i cittadini non solo russi, ma anche finlandesi. A quanto pare però, l'inquinamento ambientale non è il solo a minacciare la salute dei cittadini. http://www.eastjournal.net/archives/69945

Leggi tutto

SIRIA: Cosa significa il cessate il fuoco deciso da Russia e Usa?

GUERRA IN SIRIA: Cosa significa il cessate il fuoco deciso da Russia e Usa?

Ginevra 3, il processo di pace per la Siria, era fallito miseramente solo pochi giorni fa. Adesso Usa e Russia annunciano di avere un accordo: “cessazione delle ostilità” e apertura di corridoi umanitari. Ma è un accordo strano, visto che lascia la Russia libera di continuare a bombardare Aleppo. Cosa significa per la Russia? Come reagiranno le potenze regionali, a partire da Turchia e Arabia Saudita?

Leggi tutto

UCRAINA: Ecco come il Cremlino mantiene le Repubbliche di Donetsk e Luhansk

AFP PHOTO/ ALEXANDER NEMENOV

La #Russia mantiene le Repubbliche separatiste di Donetsk e Luhansk. Un esborso non secondario per Mosca che in momento di crisi economica spende per il Donbass, spese militari e logistiche a parte, poco meno di un miliardo di euro, pari allo 0,6% del budget annuo. Ed in tutto ciò la popolazione è allo stremo, con un'insegnante che prima prendeva circa 120 euro al mese e ora ne guadagna cinquanta.

Leggi tutto

SIRIA: Altro che pace, inizia l’assedio di Aleppo

SIRIA: Altro che pace, inizia l’assedio di Aleppo | East Journal

Uno stanzone completamente vuoto. I negoziati di pace rinviati a chissà quando. Aleppo quasi accerchiata e sotto assedio. Altri siriani fuggono a decine di migliaia verso la Turchia. In queste settimane il regime di Assad e diversi gruppi ribelli dovevano dare il via al processo di Ginevra 3. Ecco perché non hanno nemmeno iniziato:

Leggi tutto

RUSSIA: ISIS rivendica attacco in Daghestan, in un anno oltre cento vittime nella regione

Medvedev a Naryn-Kala

RUSSIA: Alcuni combattenti dichiaratisi appartenenti allo Stato Islamico hanno rivendicato l’attacco del 29 dicembre alla fortezza di Naryn-Kala, in Daghestan, che ha portato alla morte di un ufficiale dei servizi segreti russi e al ferimento di altre 10 persone. In tutto il 2015 in Daghestan si sono contate circa 120 vittime di attentati ed episodi di violenza

Leggi tutto

RUSSIA: Mosca si arma in attesa di una nuova era di guerra

816814

La Russia è tornata a giocare un ruolo di primo piano nello scenario mondiale. Un ruolo salutare quando serve a bilanciare le opposte potenze, ma pericoloso se la competizione si sposta sul piano militare. Mosca a aumentato i propri investimenti militari in vista di un nuovo fronte di guerra che la vedrà impegnata nei prossimi anni. Quale?

Leggi tutto

SIRIA: Tocca alla diplomazia. Ma il fronte dei ribelli è già diviso

syrimg

Qualcuno ha detto che la Siria è “una scacchiera a tre dimensioni, nove giocatori e nessuna regola”. Una definizione che spiega molto bene perché è complicato trovare una soluzione per via diplomatica. Di recente ci ha provato l’Arabia Saudita con un vertice per compattare le litigiose fazioni di opposizione. Fuori dalla porta restano i gruppi più estremisti ma anche i curdi, che hanno organizzato un contro-summit e vanno per la loro strada. Tutti pronti a negoziare con il regime di Assad?

Leggi tutto

RUSSIA: Il declino dell’Emirato del Caucaso e l’ascesa dell’ISIS

ISIS Caucasus

RUSSIA: Ormai da qualche anno l’Emirato del Caucaso, movimento islamista che ambisce a liberare il Caucaso settentrionale dal dominio russo, sembra stia vivendo una crisi irreversibile, provocata soprattutto dalla dura lotta al terrorismo messa in atto da Putin e Kadyrov negli ultimi anni. La crisi del movimento, aggravatasi in seguito alla morte del leader Umarov, ha raggiunto il suo apice dopo l’ascesa dell’ISIS, con cui si è creata una grande rivalità per il controllo della regione

Leggi tutto

Chi combatte in Siria oggi? Un riassunto della situazione

syrian rebel flag

La Siria è un groviglio di milizie, fazioni, coalizioni estemporanee. Difficile seguire i mutamenti di alleanze, comprendere gli orientamenti ideologici e gli obiettivi di ciascuna sigla. Il conflitto iniziato ormai 5 anni fa si è rivelato un vero ginepraio. Ecco quindi una breve e sintetica guida ai gruppi combattenti più importanti attivi oggi in Siria.

Leggi tutto

UNGHERIA: La Commissione Europea verso la sopensione per l’ampliamento della centrale nucleare di Paks

Fonte:http://www2.emersonprocess.com/it-it/news/pr/pages/1108-paks.aspx

In queste settimane la Commissione Europea sta prendendo decisioni circa l’eventuale sospensione dell’affido dei lavori per la costruzione di due nuovi reattori nella centrale nucleare di Paks, in Ungheria, alla società russa Rosatom. Ciò che si contesta è la mancanza di una gara d’appalto, in violazione delle regole di concorrenza dell’Unione Europea.

Leggi tutto

RUSSIA: L’Emirato del Caucaso, all’origine del jihadismo caucasico

Emirato del Caucaso

RUSSIA: Ancora prima dell'ISIS, Mosca negli ultimi anni ha spesso dovuto avere a che fare con il terrorismo islamista, sviluppatosi soprattutto nel Caucaso settentrionale in seguito all'instabilità causata dalle due guerre cecene. Il nemico più temuto in questi anni è stato l’Emirato del Caucaso, proclamato da un gruppo di ribelli capeggiati da Dokku Umarov dopo la salita al potere di Kadyrov in Cecenia con l’obiettivo di estendere la ribellione da Grozny a tutta la regione, per creare un nuovo stato islamico alle porte dell’Europa

Leggi tutto

CALCIO: L’insana passione calcistica del dittatore ceceno Kadyrov

Ramzan-Kadyrov-1792550

Ramzan Kadyrov, spietato dittatore ceceno, che corre in un campo di calcio accanto a Maradona. Ruud Gullit, mitico giocatore del Milan di Sacchi, che allena il Terek Grozny, squadra della capitale cecena. Uno scherzo? Neanche per sogno. Un'insana passione pagata a suon di milioni di euro, quella di Kadyrov per il calcio, utile a lustrare l'immagine di un personaggio feroce e impresentabile.

Leggi tutto

SIRIA: La jihad caucasica si è spostata in Medio Oriente, facendo un regalo a Mosca

Imarat Kavkaz

SIRIA: In crisi e insidiato dall’ISIS, che vorrebbe rubargli la scena nel Caucaso, per cercare di riaffermare la propria autorità l’Emirato ha deciso di mandare una propria delegazione a combattere in Siria, contro Assad ma anche contro quei guerriglieri caucasici arruolatisi nello Stato Islamico e definiti "traditori". Questa faida interna fa però il gioco della Russia, che così esternalizza il problema del Caucaso portandolo al di fuori dei propri confini

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com