Nicolò Fasola

Author Image
Nato nel 1993, è laureando MIREES presso l'Università di Bologna. Già Segretario Generale della sezione di Milano della UN Youth Association, lavora presso l'Ambasciata d'Italia a Tallinn e per l'Osservatorio di Politica Internazionale. Si interessa principalmente di sicurezza e cultura strategica, nonché di Russia e spazio post-sovietico. Parla inglese, tedesco, francese e russo. Nella propria vita cerca di unire politica e poesia. I suoi articoli per EastJournal sono co-pubblicati anche da PECOB, Università di Bologna.

BIELORUSSIA: I limiti dell’approccio dell’Unione Europea

belarus-eu-konflikt1

Nel proprio sguardo ad Est, l'Unione Europea non è mai venuta meno al proprio ideale di progressiva espansione. Uno Stato, tuttavia, pare essere puntualmente escluso da questa visione: la Bielorussia. Al di là dei (molti) limiti interni al Paese stesso che potrebbero esserne causa, vale la pena per una volta volgere lo sguardo all’UE, cercando di capire quali siano le criticità del suo approccio verso Minsk.

Leggi tutto

RUSSIA: La concezione della guerra e l’eredità sovietica

Russian President Vladimir Putin (C) shakes hands with Defence Minister Sergei Shoigu during a meeting at the Bocharov Ruchei state residence in Sochi, November 24, 2014.    REUTERS/Alexei Druzhinin/RIA Novosti/Kremlin (RUSSIA - Tags: POLITICS MILITARY) ATTENTION EDITORS - THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. IT IS DISTRIBUTED, EXACTLY AS RECEIVED BY REUTERS, AS A SERVICE TO CLIENTS - RTR4FD5U

Nonostante i mezzi specifici dispiegati dalla Federazione Russa nei recenti conflitti su suolo europeo siano innegabilmente innovativi, il pensiero strategico sottostante non lo è affatto. Tutt'al contrario, la "nuova" guerra ibrida russa ha profonde radici storiche nella dottrina militare moderna e nelle teorie sovietiche di ingegneria sociale.

Leggi tutto

RUSSIA: L’estremismo islamico minaccia anche Mosca?

29c5de7a-12b4-4c95-922d-f9b13e703d30_large

Il recente impegno della Federazione Russa in Medio Oriente e in Siria in particolare ha fatto sorgere il rischio per Mosca di diventare anch'essa oggetto dell'estremismo islamico. Alla luce dei recenti episodi di terrorismo, quali sono i rischi per la sicurezza interna che il Cremlino dovrà fronteggiare come conseguenza dell'impegno contro lo Stato Islamico?

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com