Laura Luciani

Laura Luciani
Nata il giorno in cui tre presidenti riuniti in una dacha decidevano la dissoluzione dell'URSS, è appassionata di mondo post-sovietico e russofono. E' dottoranda in Scienze Politiche presso l'Università di Gand-UGent (Belgio), con un progetto sull'influenza delle ONG sulla politica europea in materia di diritti umani nello spazio post-sovietico. Brussellese d'adozione, ha anche trascorso vari periodi di studio, ricerca e lavoro "a est" - tra cui un programma di mobilità studentesca all'Università statale di Mosca MGU, un soggiorno di ricerca in Lettonia e uno SVE a Tbilisi. Per East Journal scrive di Caucaso, Baltico e Russia.

GEORGIA: “Verso un futuro migliore”, l’iniziativa di Tbilisi per le repubbliche de facto

"Un passo verso un futuro migliore" è il nome scelto dalla Georgia per una nuova iniziativa di pace volta a "migliorare la situazione umanitaria e socio-economica dei residenti in Abcasia e Ossezia del Sud". Elogiata dall'UE, l'iniziativa è stata accolta in maniera molto meno entusiasta a Sukhumi e Tskhinvali. Scopriamo di che cosa si tratta.

Leggi tutto

LETTONIA: Negata la cittadinanza alla nascita ai figli dei “non cittadini” post-sovietici

Il parlamento lettone ha respinto la proposta di legge avanzata dal presidente Vejonis, che sosteneva l’attribuzione automatica della cittadinanza a tutti i bambini che nasceranno in Lettonia a partire da giugno 2018 da genitori aventi lo status di “non cittadini”. Riconfermatasi un tabù per la maggioranza della classe politica lettone, la questione dei "non cittadini" si risolverà forse grazie alle evoluzioni demografiche, e non per vie legali.

Leggi tutto

“Other Russias” di Victoria Lomasko, cronache disegnate dalla Russia putiniana

Come si vive nella Russia di oggi nei carceri minorili? O ancora, tra i lavoratori centroasiatici che vengono schiavizzati nei negozi di alimentari moscoviti? E all’interno della comunità LGBT di San Pietroburgo? Ce lo racconta l'artista grafica e attivista Victoria Lomasko nel suo libro "Other Russias", pubblicato nel 2017, e in un'intervista inedita a East Journal.

Leggi tutto

BIELORUSSIA: Lukashenko sospende la tassa sui parassiti, ma le proteste proseguono

La sospensione fino al 2018 della cosiddetta 'tassa sul parassitismo' non è bastata a calmare la ribellione dei bielorussi. Nei giorni scorsi, importanti manifestazioni si sono svolte in diverse città del paese. L'iniziale tolleranza di Lukashenko ha lasciato il posto ad una serie di arresti preventivi e condanne fino a 15 giorni di carcere per attivisti e giornalisti. Qual è la natura delle proteste e quali sono le ragioni della reazione finora relativamente 'indulgente' del presidente bielorusso?

Leggi tutto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com