Gianluca Samà

Author Image
Romano, classe 1988, approda a East Journal nel novembre del 2014. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi Roma Tre con una tesi sulle guerre jugoslave. Appassionato di musica, calcio e Balcani.

SERBIA: La nazionalità contesa di Nikola Tesla

Nikola Tesla

Nikola Tesla è stato un geniale inventore serbo del ventesimo secolo, che ha ispirato il lavoro di scienziati e avuto un'importante influenza nella cultura di massa, che si è spesso dibattuta sulle sue invenzioni, sulla sua personalità e sulla sua nazionalità; quest'ultima è il tema principale del libro di Miroslav Ćosović

Leggi tutto

BOSNIA: Storia dell’assedio di Sarajevo a vent’anni dalla sua fine

Crushed cars and the  debris of war litter the destroyed streets of  Sarajevo, Bosnia, on Friday, March 15, 1996. 

Photographer: Mark H. Milstein/ Northfoto

Nel 1992,mentre le truppe militari serbe si spostavano nella valle della Drina con l'intento di conquistare più territorio possibile, iniziò quello che verrà ricordato come l'assedio più lungo della storia della guerra in età contemporanea, superando di gran lunga quelli di Stalingrado e Leningrado durante la seconda guerra mondiale. Sarajevo fu stretta nella morsa dell'Armata (l'esercito jugoslavo, la JNA – Jugoslovenska Narodna Armija) dal 5 aprile del 1992 al 29 febbraio del 1996, circondata da almeno 13.000 uomini della JNA stanziati nelle montagne circostanti, armati con artiglieria leggera e pesante, mortai e obici, semoventi e carri-armati.

Leggi tutto

MACEDONIA: C’è l’accordo per un governo di unità nazionale. Gruevski lascia a gennaio

MAK

#Macedonia: Raggiunto un accordo fra il premier macedone, Nikola Gruevski, e i partiti d’opposizione per uscire dall’impasse politica grazie anche alla mediazione del Commissario europeo Johannes Hahn Il 14 luglio, il Commissario europeo per l’allargamento e la politica di vicinato, Johannes Hahn, ha annunciato il raggiungimento di un accordo fra i ...

Leggi tutto

SERBIA: L’ONU dichiarerà Srebrenica un genocidio. Belgrado insorge: “motivazioni politiche”

SERBIA 25giugno

Mancano poche settimane al ventennale del massacro di Srebrenica, laddove più di 8.000 uomini e ragazzi bosniaco-musulmani furono trucidati dalle milizie serbo-bosniache di Ratko Mladic (oggi in giudizio all’Aja) e ilConsiglio di sicurezza dell’ONU è chiamato ad adottare una proposta di risoluzione che confermi la sua definizione come atto di genocidio, come riconosciuto da diverse corti internazionali, ...

Leggi tutto

MOLDAVIA: Un’economia contesa

kupon

La Moldavia è fuori da ogni dubbio il Paese più povero d’Europa. La piccola ex repubblica sovietica risente ancora di enormi problemi strutturali che non le permettono di sviluppare un’economia allineata con altri Paesi europei. Con un PIL pro capite annuo di 2.300 dollari, non sorprende come la Moldavia stia ...

Leggi tutto

BOSNIA: Zdravko Tolimir condannato all'ergastolo per Srebrenica

TOLIMIR

Confermato l’ergastolo per Zdravko Tolimir. Ieri il tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia (ICTY) ha riconosciuto l’ex generale serbo-bosniaco colpevole di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l’umanità per le sue responsabilità nel massacro di Srebrenica. Secondo i giudici d’appello, invece  le deportazioni di bosniaci a Žepa non costituiscono un atto ...

Leggi tutto

MACEDONIA: Crisi politica senza vincitori né vinti

epa04165658 Macedonians wait in the line to vote at a polling station in Skopje, the Former Yugoslav Republic of Macedonia, 13 April 2014 during the first round of the country's Presidential elections.  Macedonians were voting for the country's new president 13 April, with the incumbent and his main challenger certain to go to the run-off in two weeks. Opinion polls predicted a neck-in-neck race between President Gorge Ivanov and the candidate of the opposition Social Democrats, Stevo Pendarovski. Opinion polls gave Pendarovski a slight lead over Ivanov, who was backed by the ruling conservative VMRO-DPMNE party.  EPA/NAKE BATEV

  Il 27 aprile 2014 la coalizione guidata dal VMRO-DPMNE di Nikola Gruevski si è aggiudicata la maggioranza dei seggi alle elezioni parlamentari. I seggi rimanenti sono stati spartiti tra la coalizione capeggiata dal Partito socialdemocratico di Macedonia (SDSM) di Zoran Zaev, l’Unione democratica per l’integrazione (BDI) di Ali Ahmeti, ...

Leggi tutto

SERBIA: Vojislav Šešelj deve tornare in carcere. L'Aja rivede la propria decisione

1571617-seselj-prozor-121114-ras-foto-petar-dimitrijevic

Il Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia (TPIJ/ICTY) ha ordinato ieri il ritorno in custodia di Vojislav Šešelj. Il leader del Partito Radicale serbo (tutt’ora acclamato dai nazionalisti nonostante la detenzione decennale all’Aja) ha più volte detto in pubblico che non sarebbe tornato nella città olandese. La Camera d’appello (un secondo ...

Leggi tutto

BULGARIA: Ambiente ed energia, un equilibrio difficile

2012-09-21-697v

Benvenuti in Bulgaria, paese dall’aria più inquinata d’Europa Alla fine del 2014 un rapporto della ONG Health and Environment Alliance (HEAL) ha rivelato ciò che molti abitanti delle zone industriali bulgare sapevano già; l’aria del Paese presenta livelli di inquinamento atmosferico preoccupanti. Un eufemismo questo per dire che l’aria bulgara è ...

Leggi tutto

BULGARIA: Verso l'adozione della moneta unica?

http://www.4freephotos.com/Multiple_value_EURO_banknotes-limage-820c3b640b4cfec57a3714c3336c49ca.html#.VL49JyuG8yQ

Il ministro delle Finanze bulgaro, Vladislav Goranov, ha affermato non essere remota la possibilità per la Bulgaria di aderire all’Euro entro la naturale scadenza del governo Borisov Il ministro delle Finanze bulgaro, Vladislav Goranov, ha recentemente ventilato la possibilità per il proprio Paese di adottare l’euro. Questo accadrà, nella più ...

Leggi tutto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com