ESTONIA: ”La Russia è un vicino imprevedibile e inaffidabile”

La Russia è un vicino imprevedibile e inaffidabile, che non possiamo ignorare. Queste le affermazioni più importanti della neo presidente estone Kersti Kaljulaid nella conferenza stampa che ha chiuso il suo primo incontro ufficiale a Vilnius con la sua omologa lituana Dalia Grybauskaitė.

La presidente estone ritiene che i paesi baltici debbano proseguire nella fondamentale collaborazione con la Nato, e raggiungere una unità di intenti in Europa sulle questioni legate alla Russia e sull’atteggiamento da tenere con il Cremlino “anche se non ottenessimo effetti visibili immediati”.

“Gli accordi di Minsk – ha affermato Kaljulaid – non hanno trovato ancora attuazione e ogni giorno, ogni settimana, assistiamo ad un’escalation del conflitto, e vediamo anche la drammatica situazione umanitaria scaturita dal conflitto in Siria – e in tutto questo è coinvolta la Russia. E dobbiamo essere grati ai partner europei, che sostengono la nostra posizione”.

La presidente estone, che prima di recarsi in Lituania, aveva incontrato nei giorni scorsi a Riga il presidente lettone Raimonds Vējonis, ha espresso apprezzamento per gli sforzi di Lituania e Lettonia nell’aumentare le spese militari e raggiungere il 2% del Pil per il budget relativo alla sicurezza, come raccomanda la Nato.

Ha definito anche come un modello di riferimento la decisione della Lituania di ripristinare il servizio militare obbligatorio, che permette alle persone di sentirsi più sicure e di mostrare la propria disponibilità a difendere il proprio paese.”

“La pietra angolare che sostiene la Nato è questa: essere pronti a difendere se stessi e poi a contare sull’aiuto degli alleati” ha affermato Kaljulaid. “Dobbiamo continuare a collaborare con i partner della Nato, discutendo sui passi ulteriori da compiere per assicurare all’alleanza un adeguato potenziale di deterrenza.”

Da parte sua, la presidente lituana Grybauskaitė ha rilevato come la sempre più intensa attività e potenzialità militare dimostrata dalla Russia non minaccia solo la regione baltica, ma tutta la sicurezza in Europa.

La presidente lituana ha anche commentato le recenti notizie di navi russe dirette nel mar Baltico con a bordo missili a testata nucleare. “Se questa notizia fosse confermata, ma ancora non lo è, dimostrerebbe una sola cosa, che l’escalation fra oriente e occidente è palesemente aumentata”.

Foto: La presidente estone Kaljulaid e la lituana Grybauskaitė

Chi è Paolo Pantaleo

Paolo Pantaleo
Giornalista e traduttore, Firenze-Riga. Jau rīt es aiziešu vārdos kā mežā iet mežabrāļi

Leggi anche

ESTONIA: L’esclusione sociale dei pensionati non si ferma

In Estonia gli over 65 a rischio povertà sono più di un terzo, nonostante la recente riforma pensionistica voluta dal governo guidato da Jüri Ratas, le imminenti elezioni parlamentari del 2019 vedranno il tema ancora al centro del dibattito pubblico.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com