East Journal tra i grandi del giornalismo all'Economic Forum di Krynica

East Journal sarà media partner per il 24° Economic Forum di Krynica che si terrà in Polonia dal 2 al 4 settembre prossimi. L’evento, organizzato dalla fondazione Istituto per gli Studi Orientali (Instytut Studiów Wschodnich), è ormai noto come “la Davos dell’est” e vi si danno convegno i leader dell’Europa centro-orientale: primi ministri e presidenti, ma anche ministri, economisti, intellettuali, oltre agli esponenti dell’Unione Europea.

Il Forum, la cui prima edizione risale al 1990, nasce con l’intenzione di costruire un dialogo tra l’Unione europea e gli stati del partenariato orientale. In tempi di crisi dell’euro, è diventato il centro del confronto politico ed economico: qui si discute su come superare la crisi, delle questioni energetiche, di macro-economia e relazioni internazionali, dei rapporti con la Russia e l’Ucraina. L’importanza dell’evento è testimoniata dai media partner: Financial Times, Economist, Reuters, Rossiyskaya Gazeta, Forbes, Die Welt, Le Monde, RzeczpospolitaLe Figaro, Bloomberg, Associated Press. E per l’Italia? East Journal.

La nostra piccola testata sarà in compagnia di questi giganti dell’informazione. Il fatto di essere stati scelti come media partner di un evento a cui partecipano i pezzi da novanta della politica europea ci onora e rappresenta per noi un riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni. Un lavoro – voi lo sapete – condotto in modo artigianale, senza finanziamenti né fondi, senza chiedere un soldo ai lettori, cercando di essere sempre all’altezza delle crescenti aspettative.

East Journal avrà la possibilità di organizzare un panel, partecipando alle conferenze e agli incontri di cui vi darà puntuale resoconto. Faremo del nostro meglio in mezzo a quei mostri sacri del giornalismo.

Tra gli ospiti di questa edizione (tra gli altri) Jose Manuel Barroso, presidente della Commissione Europea; Jerzy Buzek, ex presidente del Parlamento europeo; Ivica Dacic, primo ministro serbo; Valdis Dombrovskis, ex primo ministro della Lettonia; Mikulas Dzurinda, già premier e ora ministro degli Esteri slovacco; Ivo Josipovic, presidente croato; Robert Fico, primo ministro slovacco; Viktor Yanukovich e Viktor Yushchenko, presidente ed ex-presidente dell’Ucraina; José Maria Aznar, già primo ministro spagnolo; e i padroni di casa Donald Tusk e il presidente Komorowski. Per l’Italia ci saranno Mario Monti, Massimo D’Alema e Mercedes Bresso.

 Abbiamo qualche mese per spremerci le meningi e prepararci qualche buona, e scomoda, intervista. Restate sintonizzati.

Chi è Matteo Zola

Matteo Zola
Giornalista professionista e professore di lettere, classe 1981, è direttore responsabile del quotidiano online East Journal. Collabora con Osservatorio Balcani e Caucaso e EastWest. E' stato redattore a Narcomafie, mensile di mafia e crimine organizzato internazionale, e ha scritto per numerose riviste e giornali (Nigrizia, Il Tascabile, il Giornale, Il Reportage). Ha realizzato reportage dai Balcani e dal Caucaso, occupandosi di estremismo islamico e conflitti etnici. E' autore di "Congo, maschere per una guerra", Quintadicopertina editore, Genova, 2015; e di "Revolyutsiya - La crisi ucraina da Maidan alla guerra civile" (curatela) Quintadicopertina editore, Genova, 2015.

Leggi anche

SONDAGGIO: Cosa pensi della Festa del 4 novembre?

Ogni anno, il 4 novembre, ricorre la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate che celebra e commemora la vittoria italiana nella Prima guerra mondiale. Una giornata che alcuni salutano con entusiasmo patriottico, che altri invece vedono come celebrazione dell'esercito e della guerra, e che alcuni vorrebbero persino abolire. E tu che ne pensi?

7 commenti

  1. COMPLIMENTI!
    Secondo me, lo meritate.
    Vivissimi AUGURI

    Caramente Claudio Malvezzi

  2. ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO CON CLAUDIO. aUGURI!

  3. Sandro Ammassari

    Faccio i miei complimenti più sinceri a tutta la redazione di East Journal per l’impegno e la professionalità che dimostrano nel fare giornalismo in modo chiaro e intellettualmente onesto. Sono certo che farete del vostro meglio anche in questa occasione e che non sfigurerete affatto nei confronti dei “mostri sacri”. Un in bocca al lupo di vero cuore a tutti voi!

  4. Complimenti e in bocca al lupo!
    (Solo una piccola correzione: lo slovacco Mikulas Dzurinda è EX premier ed EX ministro degli Esteri. Il suo partito non è ora al governo)

  5. Vi seguiremo passo passo e faremo il “tifo” per voi…….siete bravi giornalisti e sicuramente sarete alla pari con le altre testate.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com