UNGHERIA: George Soros a Firenze per presentare i libri del padre

di Claudia Leporatti

Il filantropo e imprenditore ungherese George Soros sarà domani a Firenze per presentare due libri scritti dal padre Tivadar. “Ballo in maschera a Budapest” e “Robinson in Siberia”, questi i titoli nelle traduzioni italiane (edite da Gaspari), protagonisti dell’iniziativa “Di padre in figlio”, che alle 17 vedrà nel Salo"Ballo in maschera a Budapest", traduzione italiana del libro di Tivadar Sorosne dei Duecento di Palazzo Vecchio anche il sindaco Matteo Renzi e la traduttrice Margherita Bracci Testasecca. La prima delle due trame, pubblicata nel 1923 e auto-finanziata, racconta i dieci mesi vissuti dalla famiglia dell’autore durante l’occupazione nazista di Budapest. “La vita è bella e varia, ma anche la fortuna è importante“: un incipit che racchiude il cuore della vicenda, che narra di come i Soros, ebrei, hanno beffato l’Olocausto salvando loro stessi e altre persone, senza risparmiarsi nell’escogitare stratagemmi e arrivando perfino a fingersi cristiani, con un nome inventato.

“Robinson in Siberia” riguarda invece la sua cattura in terra russa alla fine della Prima Guerra Mondiale e la conseguente fuga in Siberia. Con uno stile da reporter, Soros riporta gli espedienti, gli incontri, le difficoltà che affrontò con l’attitudine di un novello Robinson Crusue, adattandosi alla natura di uno dei territori più impervi e meno clementi del mondo.

Una curiosità: i due romanzi sono stati in origine scritti in esperanto, la lingua che Soros senior promuoveva come strumento di unione e pace tra i popoli. Fu infatti il fondatore, nel ’23, di “Literatura Mundo”, la prima rivista letteraria esperantista mai esistita dove, tra l’altro, fece uscire a puntate “Robinson in Siberia”. Il padre del celebre miliardario e imprenditore è vissuto dal 1894 al 1968.  Fu avvocato, oltre che scrittore ed editore, soldato nella Grande Guerra del ’15-’18 e prigioniero in Siberia. Nel secondo dopoguerra emigrò in Inghilterra la moglie e i figli Paul e George (cui insegnò l’esperanto quando erano piccoli).

Titoli originali dei testi: “Modernaj Robinzonoj” e “Maskerado ĉirkaǔ la morto”

Chi è Claudia Leporatti

Claudia Leporatti
Giornalista, è direttore responsabile del giornale online Economia.hu, il principale magazine in italiano sull'economia ungherese e i rapporti Ungheria-Italia, edito da ITL Group. Offre tour guidati di Budapest in italiano e inglese. Parla inglese e ungherese, ma resta una persona molto difficile da capire. Scrive racconti e sta lavorando (o pensando) al suo primo romanzo. Nata a Bagno a Ripoli (Firenze) senza alcuna ragione, vive a Budapest, per lo stesso motivo.

Leggi anche

UNGHERIA: Budapest dinnanzi alla Corte di Giustizia UE

Dopo la legge "Stop Soros", la Commissione Europea ha deciso di condurre l’Ungheria dinnanzi alla Corte di Giustizia dell’UE per la violazione delle leggi comunitarie su immigrazione, asilo e soggiorno.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com